Ricerca avanzata

Recensioni


    • Il Il nome della rosa di Eco Umberto


      Ingredienti: una settimana del 1327 in un’abbazia benedettina, una serie di delitti secondo le profezie dell’Apocalisse, una biblioteca ricca di libri desiderati e proibiti, un francescano colto e arguto ad affrontare delitti, contese ed enigmi. Consigliato: ai patiti di romanzi storici (in periodi di eresie, lotte di potere, dibattiti teologici e inquisizione), agli amanti di storie universali scritte per amore dei libri.



      Scritto da angebet, domenica 21 agosto 2016

        Segnala abuso
Già iscritto?
Iscriviti