Ricerca avanzata

Recensioni


    • È così che si uccide di Zilahy Mirko


      Ingredienti: un’ombra cupa e gigantesca come serial-killer, un commissario triste e solitario accomunato al carnefice da un passato doloroso, la città eterna descritta in vari siti post-industriali, una sequenza inspiegabile di delitti che solo nel finale troverà la sua spiegazione logica. Consigliato: a chi cerca il lato più oscuro della giustizia, a chi ama storie catartiche di anime sommerse dal dolore, abbandonate dall’amore e braccate dalla morte.



      Scritto da angebet, venerdì 22 gennaio 2016

        Segnala abuso
Già iscritto?
Iscriviti