Ricerca avanzata
Riassunto

Il buio oltre la siepe - Riassunto

Harper Lee

Noi sappiamo che non tutti gli uomini furono creati eguali, nel senso che molta gente vorrebbe farci credere: sappiamo che vi sono persone più intelligenti di altre, più capaci di altre per natura, uomini che riescono a guadagnare più denaro, donne che fanno dolci migliori, individui dotati di qualità negate invece alla maggioranza degli uomini. Ma c'è una cosa, nel nostro paese, di fronte alla quale tutti gli uomini furono davvero creati uguali: un'istituzione umana che fa di un povero l'eguale di Rockefeller, di uno stupido l'eguale di Einstein, e di un'ignorante l'eguale di un rettore di università. Questa istituzione, signori, è il tribunale.

(Atticus Finch ne Il buio oltre la siepe, capitolo 20)
Il buio oltre la siepe Harper Lee

Il buio oltre la siepe (titolo originale: To Kill a Mockingbird) è un romanzo pubblicato nel 1960, opera della scrittrice americana Harper Lee. Lo stesso anno dell’uscita del libro la Lee vinse il premio Pulitzer, mentre nel 1962 fu tratto il film omonimo, diretto da Robert Mulligan, che si aggiudicò tre premi Oscar.
Il romanzo è ambientato in Alabama, Stati Uniti del sud, negli anni Trenta, quando vigeva la segregazione razziale e la restrizione dei diritti civili dei neri spaccava in due la società. La delicata tematica proposta nel romanzo - la discriminazione e l’odio razziale - viene affrontata attraverso le vite dei personaggi del libro. Ognuno tratta in modo differente l’approccio dell’integrazione nella comunità: c’è chi sostiene la segregazione, chi tenta di superarla, chi esprime atteggiamenti contradditori, ma alla fine cade vittima del pregiudizio razziale a causa della visione distorta della realtà e delle continue pressioni sociali, conseguenza di una grande e ingiustificata paura. La tematica di base tocca infatti non solo la questione del razzismo ma, più in generale, la paura e il pregiudizio nei confronti del diverso, che impedisce di porci in una prospettiva differente dalla nostra, e di educare i rapporti umani alla tolleranza.

Atticus aveva ragione. Una volta aveva detto che non si conosce realmente un uomo se non ci si mette nei sui panni e non ci si va a spasso.
(Da Il buio oltre la siepe

TRAMA

La protagonista del libro è Scout, ragazzina vivace attraverso la quale ci viene mostrata la realtà, e suo fratello Jem, entrambi orfani di madre. I bambini crescono nella cittadina di Maycomb, in Alabama, educati dal padre Atticus, avvocato dai limpidi principi morali, e dalla governante nera, Calpurnia. Fin da subito, Jem e Scout si rendono conto della rete di rapporti della loro piccola comunità e, molto spesso, sono testimoni di violenze quotidiane e soprusi nei confronti delle persone di colore.
Uno dei loro passatempi preferiti è quello di fantasticare sul loro misterioso vicino di casa, Boo, il quale – affetto da problemi di origine caratteriale – non esce mai dalla sua abitazione. I bambini ne sono molto spaventati, pur senza un motivo razionale di fondo, e sono ostili nei confronti di Boo solo perché “strano” e solitario, caratteristiche che accrescono il loro pregiudizio.

.120130105649 mockingbird 1 horizontal gallery


La tranquillità dei ragazzi viene rotta da una vicenda che avviene nella cittadina: Tom Robinson, giovane di colore, viene ingiustamente accusato di aver mosso violenza sessuale nei confronti di una donna bianca. Sarà Atticus, in quanto avvocato, a incaricarsi di difendere Tom ma, nonostante riesca a dimostrare l’assenza di prove e avvalori l’innocenza del giovane, il Tribunale deciderà ugualmente di condannarlo. Scout e Jem sono i testimoni di questa dolorosa vicenda: prima subiscono essi stessi discriminazioni a causa della difesa del padre, poi assistono al linciaggio e alla morte di Tom. È in questo modo che comprendono, per la prima volta, la carica di quello che stava rappresentando il razzismo all’interno della loro comunità.
Verso la fine del libro i due fratelli subiscono un tentativo di aggressione ma vengono fortunatamente salvati dal loro vicino, il famoso Boo, che si rivela buono e affezionato ai ragazzi, avendoli osservati per anni dall’interno della propria abitazione.

Un romanzo cult sulla tematica del razzismo, commovente e intramontabile che mostra come, in quella comunità, gli unici a riuscire a superare i pregiudizi furono i bambini, portatori del seme del cambiamento. Il libro ebbe un’importante risonanza negli anni in cui Harper Lee lo scrisse, un po’ perché l’America nera era ancora in lotta per ottenere i diritti civili e vincere la segregazione, un po’ perché era ancora radicata la superiorità “umana” e di casta della maggioranza bianca.

1000509261001_1313081582001_Bio Mini Bio Writers Lee SF

Quando sarai grande vedrai tutti i giorni uomini bianchi che ingannano i neri; ma voglio dirti una cosa, e non dimenticarla mai: se un bianco fa una cosa simile a un nero, chiunque egli sia, per quanto sia ricco o appartenga alla migliore famiglia, quel bianco è un disgraziato.

(Atticus Finch in Il Buio oltre la siepe)

Il buio oltre la siepe di Harper Lee - edizioni in commercio

Biografia di Harper Lee

TORNA ALL'ELENCO COMPLETO DEI RIASSUNTI - CENTINAIA DI CLASSICI DELLA LETTERATURA

Commenti



Non sono presenti commenti su questo documento. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?
Già iscritto?
Iscriviti