Ricerca avanzata
Riassunto

Perceval o il racconto del Graal - Riassunto


Chrétien de Troyes


Perceval (a volte chiamato Parsifal) è allevato dalla madre nella foresta Galatea in totale solitudine, lontano dal fascino del mondo cavalleresco che aveva causato la morte in combattimento dei fratelli e del padre.
Un giorno Perceval incontra dei cavalieri e, nonostante l'opposizione della madre, che morirà di dolore, li segue e giunge alla corte di re Artù.

Qui viene ordinato cavaliere. Conosce la giovane Biancofiore e se ne innamora, ricambiato.
Educato all'amore e ai doveri della cavalleria, decide di tornare dalla madre di cui ignora la morte.
Si mette dunque in viaggio. Arriva alla torre del Re Pescatore, un vecchio dai capelli bianchi seduto su un letto e malato, che lo accoglie benevolmente e gli dona una preziosa spada.



Qui Perceval assiste a una straordinaria processione.
Un valletto porta una lancia stillante sangue, dopo la quale appare il Graal, il sacro calice in cui Giuseppe d'Arimatea aveva raccolto il sangue di Gesù crocifisso.
Secondo la tradizione medievale il Graal era andato perduto e avrebbe potuto essere ritrovato solo da un cavaliere puro.
La visione segna la predestinazione di Perceval a trovare il Graal.
Perceval non osa chiedere il significato della visione e il giorno seguente riprende il cammino.
Gli viene poi rivelato, da una fanciulla in un bosco e da una dama alla corte di re Artù, che il suo silenzio è stato una colpa che procura grandi sofferenze.

Perceval riprende allora le sue peregrinazioni deciso a conquistare la purezza. Trascorrono cinque anni durante i quali Perceval si perde tanto da non ricordarsi più di Dio.
Alla fine incontra un eremita che lo confessa, lo assolve e lo inizia ad una vita di preghiera svelandogli il mistero del Graal: esso contiene un'ostia, unico nutrimento del Re Pescatore.
La narrazione di Chrétien si interrompe a questo punto.
Fu continuata da altri autori (Cerberi de Montreuil, Vauchier de Denain e altri) che inserirono numerose vicende; in particolare quelle di Galvano (Gauvain), cavaliere di re Artù, compagno d'avventura di Perceval.


La biografia di Chrétien de la Troyes

Commenti



Non sono presenti commenti su questo documento. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?
Già iscritto?
Iscriviti