Ricerca avanzata
Riassunto

Moby Dick - Riassunto

Hermann Melville

II giovane Ismaele incontra in una locanda il polinesia­no Quiqueg e con lui s'imbarca sulla baleniera Pequod.
Solo a navigazione iniziata Ismaele conosce il capita­no della nave di cui finora ha sentito favoleggiare dal­l'equipaggio che ne è affascinato.
Il capitano Achab ap­pare sul ponte, solido come il bronzo, con una gamba d'osso di balena e un'unica ossessione: trovare Moby Dick, l'inafferrabile balena bianca che l'ha mutilato con un colpo di coda.
Da anni i balenieri di tutto il mondo parlano di lei.
Moby Dick è astuta e feroce.
Tutte le na­vi la temono e fuggono, tranne quella di Achab.
Per mesi il Pequod percorre gli oceani alla ricerca del mostro e l'irresistibile inseguimento del capitano Achab si ca­rica di significati simbolici.
Moby Dick è il Male, il mi­stero del destino, il dramma della vita umana e Achab è l'uomo che non accetta i limiti imposti alla sua con­dizione e sfida le forze della natura.
Moby Dick final­mente appare.
La caccia dura tre giorni e Achab, divi­so l'equipaggio su tre lance, guida l'assalto definitivo.
La nave speronata affonda.
Achab con un rampone ag­gancia il mostro ma resta impigliato alla fune e trasci­nato nell'abisso con i suoi uomini.
Solo Ismaele si sal­va sostenendosi per due giorni a un relitto.


21 giugno 2010  

Commenti



Non sono presenti commenti su questo documento. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?
Già iscritto?
Iscriviti