Ricerca avanzata
Riassunto

I Malavoglia - Riassunto


Giovanni Verga

I Malavoglia, Treves 1881

Pubblicato da Treves nel 1881, I Malavoglia è il romanzo più conosciuto di Giovanni Verga. Secondo il progetto iniziale, il romanzo doveva costituire il primo volume del ciclo "I Vinti", e doveva essere seguito da Mastro don Gesualdo, La duchessa di Leyra, L'onorevole Scipioni e L'uomo di lusso. Solo il secondo volume fu pubblicato, mentre del terzo fu scritto solo il primo capitolo.
Ambientato ad Aci Trezza, un piccolo paese in provincia di Catania, narra la storia di una famiglia di pescatori. Considerato il capolavoro del verismo italiano, il romanzo è stato oggetto della trasposizione cinematografica di Luchino Visconti, La terra trema (1948), e di una recente rilettura in chiave moderna di Pasquale Scimeca, che non è la prima volta che si accosta a Verga: infatti, oltre a questo film intitolato proprio I Malavoglia (2010), ha diretto anche Rosso Malpelo (2007).


TRAMA

Malavoglia è il soprannome dei Toscano, una famiglia di pescatori di Aci Trezza. Capofamiglia è il vecchio padron 'Ntoni. Con lui nella casa del "nespolo" vivono il figlio Bastianazzo con la moglie Marezza detta la "Longa" e i loro cinque figli 'Ntoni, Luca, Mena, Alessi e Lia. Il giovane 'Ntoni parte per il servizio militare e la famiglia perde uno dei maggiori sostegni. Per questo il vecchio 'Ntoni decide di prendere a credito una partita di lupini che conta di rivendere al mercato di Riposto. Durante il viaggio per mare la "Provvidenza", la barca dei Malavoglia, naufraga: il carico si perde, Bastianazzo muore. Padron 'Ntoni pressato dai debiti è costretto a vendere la casa del "nespolo". Una serie di sventure si abbatte sui Malavoglia troncando ogni speranza di riscatto. Luca arruolatosi muore nella battaglia di Lissa, seguito poco dopo da Maruzza vittima di un'epidemia di colera. L'inquieto 'Ntoni si dà al contrabbando e viene arrestato. Lia, compromessa per una presunta relazione col brigadiere don Michele, lascia il paese e diventa una prostituta. Mena per le difficoltà familiari non può sposare compare Alfio e triste e sfiorita invecchia precocemente. Alla morte del vecchio 'Ntoni, che si spegne solo e disperato in un letto d'ospedale, il suo posto viene preso da Alessi, che dopo aver sposato la Nunziata, riscatta la casa del "nespolo" e riprende l'attività del nonno. Una notte, scontata la pena, torna 'Ntoni, ma solo per dare l'addio definitivo a una vita che non gli appartiene più.

Tratto da l'Enciclopedia della Letteratura, Istituto Geografico De Agostini


Aci Trezza, paese in provincia di Catania dove è ambientato il romanzo.


PERSONAGGI PRINCIPALI


PADRON 'NTONI: Il nonno, Padron 'Ntoni, una figura per molti aspetti biblica e leggendaria, è il capo della famiglia Malavoglia. Attorno a lui si stringono sette persone, tre generazioni. Padron 'Ntoni è un uomo di coraggio e vecchia sapienza, fedele a principi basilari quali Dio, la famiglia, l'onore. Eppure tutta la sua fede e la sua fatica non saranno sufficienti a scongiurare l'inevitabile rovina della casa e della famiglia, a cui non può che assistere impotente. Cercherà in tutti i modi di guadagnare e risparmiare denaro per riacquistare la casa del nespolo, considerando anche le esigenze dei nipoti. Purtroppo egli muore senza poter gioire né del riacquisto della casa del nespolo, né del matrimonio dei nipoti.
Sembra che il Fato si sia accanito senza motivo contro i migliori. Ma Padron 'Ntoni, come Maruzza e la Mena, vanno incontro alle loro sventure come cinti da un'aureola che li eleva oltre la materialità. Qui sta il senso religioso di Verga. Così la rassegnazione diventa riflesso interiore e coscienza di una legge unica e tremenda superiore a tutto, a ogni piacere e vittoria terrena.

BASTIANAZZO: Presente nel romanzo soprattutto perché viene citato dagli altri personaggi, Bastianazzo muore nel naufragio della Provvidenza.

LA LONGA: Maruzza, detta la Longa, è la moglie di Bastianazzo. Insieme a Padron ‘Ntoni è quella che più si dà da fare per ripagare i debiti e risolvere la situazione economica della famiglia Malavoglia. Dopo la morte del marito e del figlio Luca, sfrattata da casa, morirà di colera.

'NTONI: È il maggiore dei figli di Bastianazzo e la Longa. Viene presentato fin dall’inizio come un bighellone, ma è un bravo ragazzo, e dopo aver compiuto il servizio militare torna ben intenzionato ad aiutare la famiglia. Tuttavia le difficoltà che sopraggiungono lo scoraggiano: diventato cupo e pessimista, non vuole rassegnarsi a un destino di miseria e disperazione. Così cerca di ribellarsi alla condizione dei “vinti”, ma lo fa nel modo sbagliato. Inizierà a frequentare loschi ambienti e compagnie che lo porteranno alla galera, anche se spesso appare preso da momenti di ripensamento e rimorso.

LUCA: Secondogenito di Bastianazzo e la Longa, più giudizioso del fratello 'Ntoni, è un personaggio di cui si sa poco. Muore durante un’azione militare.

MENA: È la maggiore delle ragazze Malavoglia. Giudiziosa e educata, è innamorata da sempre del vicino carrettiere Alfio Mosca, ma promessa al ricco Brasi Cipolla. Dopo la morte della madre, sarà lei a doversi occupare della casa e dell’educazione della sorella minore, Lia. Subisce molto l’influenza della società del suo tempo, tanto che alla fine non sposerà Alfio, pur avendone la possibilità, temendo che si torni a parlare della fuga della sorella Lia.

ALESSI: È lui, all’inizio della vicenda definito un moccioso, che alla fine riuscirà a riacquistare la casa del nespolo, a sposare la giovane di cui si era innamorato da ragazzino (Nunziata), e a risollevare il buon nome della famiglia Malavoglia.

LIA: È la minore dei Malavoglia, ed è corteggiata da Don Michele, un brigadiere corrotto che sarà ferito dal fratello 'Ntoni. Fuggirà da Aci Trezza senza dare più nessuna notizia. Solo Alfio Mosca la incontra un giorno ma non rivelerà ai familiari che è diventata una prostituta.



Torna all'elenco completo dei Riassunti


27 gennaio 2010  

Commenti



Non sono presenti commenti su questo documento. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?
Già iscritto?
Iscriviti