Ricerca avanzata
Recensione

Tutta la verità su Ruth Malone copertina
  • Tutta la verità su Ruth Malone
  • Piemme
  • 1900

Tutta la verità su Ruth Malone
di Emma Flint

Un assassino si aggira per il Queens. L’uomo nero che terrorizza i bambini e che spinge le madri a tenere ben salde le loro manine, camminando a passo veloce per la 72nd Drive.

E se invece il vero mostro fosse proprio quello che per mille volte, con amore, ti ha tenuto per mano?

Emma Flint, finalista per il Women’s Prize for Fiction del 2018, è l’autrice di questo strabiliante romanzo. Si è ispirata a fatti di cronaca realmente accaduti per produrre Tutta la verità su Ruth Malone, un esordio sorprendente per la sua carriera da scrittrice.

La vita di Ruth Malone, una giovane, seducente mamma newyorkese, ha una brusca svolta la mattina del 14 luglio 1965, il giorno in cui scopre il rapimento dei suoi due figli, Cindy e Frankie. L’intervento della polizia è rapido, ma non ha l’effetto che Ruth spera: è lei a trovarsi sotto lo sguardo accusatore del sergente Devlin, incaricato delle indagini, che nutre forti sospetti nei confronti della protagonista.

Con il procedere dell’inchiesta emerge il lato nascosto della giovane donna, quello che il trucco sempre a posto e i capelli perfettamente acconciati non svelano. La valigetta nascosta sotto il letto contenente tutte le lettere degli amanti e il bidone della spazzatura pieno di bottiglie vuote marchiano Ruth come una sgualdrina, non come una madre amorevole.

Tra il perbenismo dell’opinione pubblica degli anni Sessanta e personaggi ossessionati dallo stile di vita di questa donna fuori dall’ordinario, un cappio si sta stringendo intorno al collo di Ruth.

Tutta la verità su Ruth Malone è un giallo acutamente costruito che trascina il lettore in una narrazione serrata, lo indigna e lo stupisce e tiene vivo l’interesse pagina dopo pagina, fino all’inaspettata scoperta del colpevole.

Recensione di Elisa Bassani

Commenti



Non sono presenti commenti su questo documento. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?
Già iscritto?
Iscriviti