Ricerca avanzata
Recensione

La La ragazza di Brooklyn copertina

La ragazza di Brooklyn - Guillaume Musso

"Sono io che l'ho fatto," hai detto.
Sbalordito, ho scrutato lo schermo stringendo gli occhi fino a sentirmi stomacato e costretto a distogliere lo sguardo, mentre un brivido mi scuoteva il corpo. Mi tremavano le mani, il sangue mi pulsava nelle tempie. Ero pronto a tutto. Credevo di aver previsto tutto. Ma non avevo mai pensato a quello.

A tre settimane dal matrimonio Raphaël Barthélémy è attanagliato dai dubbi. La futura moglie, Anna Becker, è particolarmente riservata, soprattutto riguardo al suo passato. Raphaël è convinto che lei gli stia nascondendo qualcosa, e insiste fino ad ottenere una risposta. Lei gli mostra una fotografia e accompagna il gesto con un laconico "Sono io che l'ho fatto".

Il nuovo romanzo di Musso inizia così, senza alcun preambolo, con la storia che parte dalle domande che la fotografia scatena: in che modo Anna è coinvolta? Di chi sono i tre corpi carbonizzati della foto? Dopo la dichiarazione, la ragazza sparisce e Raphaël, con l'aiuto dell'amico ed ex poliziotto Marc Caradec, è costretto ad andare oltre la facciata ben costruita di lei.

Scavando nel suo passato, scopre che Anna è in realtà Claire Carlyle, ragazza americana creduta morta che, anni prima, era stata rapita in Francia da un pedofilo. Dopo aver segregato, torturato e violentato Claire e altre tre vittime per anni, il carceriere si era poi dato fuoco, uccidendo anche le ragazze. Evidentemente, Claire era riuscita a scappare. Ma perché non aveva dato l'allarme? Perché non era tornata dalla famiglia? Perché aveva preferito fuggire e inventarsi una nuova identità?rf

Da chi sta ancora scappando?
Più cercherà di dare risposte a queste domande, più Raphaël se ne porrà di nuove, ritrovandosi invischiato in un'ingarbugliata vicenda dai risvolti inquietanti e imprevedibili.

In una tensione crescente Musso offre al lettore una storia raccontata da diversi punti di vista e non si permette nessun elemento inutile. Tutto alla fine si incastra alla perfezione. Ogni descrizione, ogni dialogo, ogni elemento della storia è importante per risolvere il giallo. L'autore tratta non solo di violenze e omicidi, ma anche del delicato rapporto genitori-figli, e sotto il noir cela un messaggio potente: il male scatena altro male e nessuna scelta è priva di conseguenze.

Recensione di Lidia Muffolini

La ragazza di Brooklyn - Guillaume Musso
496 p. - 19,50 € - La Nave di Teseo
ISBN 9788893440318


Commenti



Non sono presenti commenti su questo documento. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?
Già iscritto?
Iscriviti