Ricerca avanzata
Recensione

L' L' orto e l'anima. Dal giardino dell'Eden agli orti urbani copertina
  • Violani Paola
  • L' L' orto e l'anima. Dal giardino dell'Eden agli orti urbani
  • Vallardi A.
  • 2011

L'orto e l'anima. Dal giardino dell'Eden agli orti urbani di Paola Violani

"L'orto è il luogo coltivato che più di ogni altro crea un ambiente riservato e protetto, il nido dove l'appassionato 'alleva' le sue verdure. Curiosità, attesa, gioia e delusione accompagnano le attività che vi si svolgono. Il suo particolare fascino rispetto al giardino risiede nella facoltà di risvegliare tutti i sensi con un tripudio di colori, profumi, consistenze e sapori, e nella soddisfazione di portare in tavola prodotti creati con il lavoro delle proprie mani."

L'INVERNO IN GIARDINO: manuali, saggi e romanzi da leggere nella stagione più difficile e sorprendente per gli amanti del verde

Un libro che supera grandemente i limiti del genere manuale, nel quale dopo un primo rapido sguardo potremmo farlo rientrare.
Certo, Paola Violani riempie queste pagine di suggerimenti e di consigli per chi un orto già lo possiede, per chi vorrebbe averlo e sta preparandosi a realizzarlo e per chi semplicemente lo sogna, magari accontentandosi di qualche vaso o qualche cassetta sul terrazzino.
Con molti suggerimenti anche per la stagione più difficile: l'inverno.
Ma questo libro va oltre, racconta una storia e lo fa dall'inizio.


C'era una volta, ma tanti, tanti anni fa, un orto, quell'orto giardino dove bellezza e gusto, piacevolezza alla vista e gradevolezza al palato rappresentavano un tutt'uno: il giardino dell'Eden. Da qui parte l'autrice per raccontare come lavorassero i primi orticoltori, le invenzioni degli egizi, l'orto dei greci e dei romani, quella italianissima meraviglia rappresentata dall'hortus conclusus, l'importanza dei monaci nel tramandare l'idea di un giardino bello quanto utile e trasformare le coltivazioni, ordinandole e proteggendole. E poi l'hortus conclusus che si trasferisce nelle residenze private nel rinascimento, protetto, nascosto, idealizzato come immagine del Paradiso e coltivato con ortaggi ben allineati e alberi da frutto accanto a fiori e piante decorative. E ancora i meravigliosi orti francesi nel palazzi aristocratici e reali, fino a quelli pittoreschi inglesi nei quali si sancisce il definitivo divorzio tra utile e bello relegando l'orto in un angolo spesso nascosto dell'impianto. La favola si chiude con il Novecento, l'industrializzazione, l'abbandono delle campagne, ma anche la nascita degli orti operai, urbani, di guerra. Un fazzoletto di terra in città che per molti ancora oggi è fonte di benessere e svago (anzi, riscoperto proprio in questi anni), che riconcilia con la bellezza naturale, con il ciclo delle stagioni, con la ricchezza delle varietà. Perché anche l'orto, come il giardino, può essere uno stato d'animo.

I celebri orti-giardino del castello di Villandry, in Francia

Prima di elencare gli ortaggi in vere e proprie schede di coltivazione, Paola Violani racconta ancora un'altra storia: quella delle tecniche e degli strumenti utilizzati nei secoli. Un altro capitolo di grande interese.


Paola Violani - L'orto e l'anima. Dal giardino dell'Eden agli orti urbani
Prefazione di Giulia Maria Mozzoni Crespi
236 pag., ill., 14,90 € - Edizioni Vallardi 2011
ISBN 978-88-7887-579-1



L'autrice



I celebri orti-giardino del castello di Villandry, in Francia



06 dicembre 2011 Di Giulia Mozzato

Commenti



Non sono presenti commenti su questo documento. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?
Già iscritto?
Iscriviti