Ricerca avanzata
Recensione

Innamorata di un angelo copertina

Innamorata di un angelo di Federica Bosco

Sorrisi per la prima volta dopo mesi.
Sorrisi al mare che stava per riportarmi da lui.
Sorrisi ai gabbiani che volavano alti.
Sorrisi al dolore che era diventato un amico fedele.
Scesi e respirai forte.





Mia ha sedici anni e si sente in gabbia.
Figlia di genitori divorziati, vive a Leicester con la madre italiana, legata a lei da un rapporto a dir poco conflittuale.
Con i ragazzi non va certo meglio ma, per fortuna, c'è Nina, l'inseparabile amica di sempre, insieme al fratello Patrick, il ragazzo “perfetto” – un angelo – di cui Mia è segretamente innamorata da quando aveva tre anni.
E poi, c'è la sua unica, vera, grande passione: la danza.
A scuola, però, i risultati non sono positivi, il rischio di perdere l'anno è alto ed anche l'obiettivo di frequentare la Royal Ballet School di Londra, dopo aver superato il provino, sembra irrealizzabile, visti gli alti costi che la madre di Mia non può sostenere senza chiedere l'aiuto della nonna, con la quale però ha interrotto da tempo ogni contatto.
“Era tutto in bilico, la mia intera vita era in bilico: da una parte tutto e dall'altra niente, da una parte la scuola di danza e dall'altra un lavoro squallido, da una parte un amore vero, dall'altra un sogno. E niente dipendeva da me. Non ero mai stata tanto in balia degli eventi e odiavo sentirmi così, mi faceva crescere dentro una rabbia sorda e dolorosa che sedimentava e mi avvelenava”.


Ron Mueck - Angel
Una rabbia che che, accentuando il suo carattere ribelle e impulsivo, la porta a scontrarsi continuamente con chi le sta attorno: con la madre, naturalmente, ma anche con Paul, il suo nuovo compagno; con Claire, l'insegnante di danza da quando Mia aveva cinque anni; con Mary Sinclaire, la nuova insegnante che la nonna (la cui interferenza nella vita di Mia, dopo la sua richiesta di aiuto, si è fatta sempre più insistente) ritiene “più qualificata”; persino con Nina. L'amica, infatti, non solo è convinta che sia stata Mia a provocare la fine del suo rapporto con Carl ma, dopo aver scoperto la sua relazione con il fratello Patrick, la considera una bugiarda traditrice della peggior specie.

“Ti odio Mia, ti odio e spero che ti succeda qualcosa di orribile perché tu capisca quello che sto provando io”: sono queste le ultime parole che Nina rivolge all'ormai amica di un tempo, una maledizione che sembra presto funzionare.
La ferita che il destino, sadico e crudele, le infligge, è come un taglio sanguinante destinato a non richiudersi: “Sii  molto specifico quando preghi, perché Dio sa esattamente quello che vuoi, ma ti dà solo quello che chiedi”.
E, messa davanti alla dolorosa scelta fra l'amore e la danza, a Mia sembra che Dio si sia preso gioco di lei.

Federica Bosco, dopo vari romanzi di grande successo, tre dei quali con l'indimenticabile personaggio seriale, Monica, e dopo due “manuali di sopravvivenza” con i consigli per riconoscere il principe azzurro e per dimenticare l'ex di turno, nel suo nuovo libro, riesce a calarsi perfettamente nei panni di una sedicenne che ha i problemi, i dubbi e le contraddizioni delle adolescenti dei nostri giorni, capaci di vivere vite parallele alla loro e di rifugiarsi nei sogni per sfuggire dalla realtà. Ricco di dialoghi e di situazioni imprevedibili, Innamorata di un angelo è frutto anche di due grandi passioni dell'autrice: la danza e l'Inghilterra.

Mia, la protagonista, sempre in bilico fra la voglia di crescere e di diventare padrona della propria vita, e la necessità di dipendere ancora dagli adulti, di avere da loro protezione, comprensione e approvazione, rivela alcuni tratti che contraddistinguono anche le precedenti eroine Federica Bosco: una famiglia problematica e non convenzionale, un carattere travolgente, una certa tendenza a mettersi nei guai e la capacità di vedere le cose con una sottile ironia.
Ma se negli altri romanzi l'ironia portava al sorriso ed alla scoperta del lato comico nascosto in ogni situazione, in queste pagine è percorsa da un vago senso di amarezza. Persino il titolo contiene un presagio che il sorprendente e commuovente epilogo porterà a compimento.
Ma, come nella migliore tradizione, la fine non è che un nuovo inizio e Mia tornerà, protagonista del seguito che Federica ha già in programma di scrivere.


Innamorata di un angelo di Federica Bosco
376 pag., 12,90 € - Edizioni Newton Compton 2011 (Anagramma 102)
ISBN 978-88-541-2444-8


L'incipit

   Una mattina ti svegli e sei un'adolescente.
   Così, senza un avvertimento, dall'oggi al domani, ti svegli nel corpo di una sconosciuta, che si vede in sovrappeso, odia tutti, si veste solo di nero e ha pensieri suicidi l'84% del tempo.
   E io non facevo eccezione.
   Il giorno del loro quattordicesimo compleanno le mie compagne di classe si erano fatte organizzare delle feste pazzesche.

© Newton Compton 2011


L'autrice


02 marzo 2011 Di Lidia Gualdoni

Commenti



Non sono presenti commenti su questo documento. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?
Già iscritto?
Iscriviti