Ricerca avanzata
Recensione

L' L' isola dei pirati copertina

L'isola dei pirati di Michael Crichton

ANTICIPAZIONE - Il romanzo postumo di Michael Crichton sarà in libreria dal 26 novembre.

Crichton aveva scritto questo romanzo in contemporanea a Next, ma non era riuscito a vederlo pubblicato. I file del romanzo sono stati trvati, alla morte dello scrittore, nel suo computer. Ora il libro uscirà in due milioni di copie nelle librerie americane e quasi in contemporanea, il 26 appunto, in quelle italiane. Il titolo originale è Pirates Latitudes, da noi tradotto nell'efficace L'isola dei pirati.

Siamo nel 1665, la Giamaica è circondata da potenti colonie spagnole. Protagonista è l'avventuriero Edward Hunter che vuole infiltrarsi a Port Royal, una delle città più ricche e famose del mondo, per riuscire a impossessarsi di un galeone, El Trinidad, ancorato al porto di Matanceros, un'isola vicina, che nasconde al suo interno una grande quantità d'oro destinata alla Spagna. Port Royal è meta di ogni tipo di avventuriero, qui la malavita trionfa anche perché l'oro che dalle colonie viene mandato in madrepatria è davvero tanto! Regno dei pirati insomma, pirati che si sentono al sicuro in quanto la corona protegge tutti coloro che riescono a farla franca.

Matanceros però è protetta da un forte inespugnabile, sorvegliato dal sadico capitano Cazalla. L’oceano è pattugliato dalla flotta spagnola, la giungla sull'isola è fittissima, la fanteria e l’artiglieria spagnole sono all’erta. Missione impossibile allora? niente è impossibile per Hunter che sceglie uno a uno i membri del suo equipaggio e architetta un piano diabolico. Tanti colpi di scena e tante avventure rendono il romanzo davvero appassionante.

Tutti coloro che hanno amato questo scrittore e i suoi libri, tutti coloro che amano l'avventura e sanno farsi trasportare nell'affascinante mondo dei pirati troveranno in questo romanzo, ultimo regalo che Crichton ha fatto ai suoi lettori, piena soddisfazione

Certamente c'è già molto "cinema" nel libro, come poteva restare indifferente un regista amante dell'avventura? Così la DreamWorks Studios di Steven Spielberg farà la produzione e forse il regista sarà lo stesso Spielberg, la sceneggiatura sarà affidata a David Koepp, che aveva già adattato per il grande schermo Jurassic Park e Il mondo perduto. Il lungo sodalizio tra Chrichton e Spielberg, purtroppo interrotto dalla scomparsa prematura dello scrittore, aveva regalato al pubblico film indimenticabili.

Ecco come Spielberg ha commentato questa ultima collaborazione: "Michael ed io abbiamo avuto quasi due decenni di solide collaborazioni. Ogni volta che ho fatto un film tratto da un libro o una sceneggiatura di Michael Crichton, sapevo di essere in buone mani. Michael pensava lo stesso e ci piace pensare che ancora lo faccia”.
 



L'autore



11 novembre 2009 Di Grazia Casagrande

Commenti



Non sono presenti commenti su questo documento. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?
Già iscritto?
Iscriviti