Ricerca avanzata
Recensione

Antonella Ruggiero

Souvenir d'Italie



Il nuovo album di Antonella Ruggiero è un progetto emotivo, musicale e culturale che ripropone alcune canzoni italiane composte dal 1915 al 1945. Con la grande interprete quattro ottimi musicisti/jazzisti, Renzo Ruggieri (fisarmonica), Paolo Di Sabatino (pianoforte), Massimo Moriconi (contrabbasso) e Massimo Manzi (batteria). L'album contiene anche il brano Canzone fra le guerre, presentato a Sanremo 2007.

Leggi l'intervista ad Antonella Ruggiero


Nel tour estivo del 2006 Antonella Ruggiero aveva proposto al suo pubblico alcuni brani composti dal 1915-1945, periodo storico che abbraccia i due tragici conflitti mondiali. Le sue reinterpretazioni raccolsero l’entusiasmo del pubblico e spinsero l’artista genovese a proporle su supporto digitale. Nasce così l’album Souvenir d’Italie, che recupera in chiave jazzistica quei brani composti nella prima metà del secolo scorso, grazie anche al prezioso apporto di quattro grandi musicisti come Renzo Ruggieri (fisarmonica), Paolo Di Sabatino (pianoforte), Massimo Moriconi (contrabbasso) e Massimo Manzi (batteria).

Luigi Pestalozza, musicologo, docente di Storia della Musica presso l’Accademia di Belle Arti di Brera a Milano, ha sottolineato “come questi brani siano andati oltre il tentativo di normalizzazione imposto dal fascismo: alla richiesta del regime di produrre musica 'leggera' che non stimolasse lo spirito critico, questi musicisti reagirono con brani di rara bellezza che in quanto tale va contro lo stesso concetto di leggerezza”. 

Ci sono più anime in questo progetto: un recupero musicale, e il lavoro di arrangiamento jazz in chiave "moderna";  il valore culturale di questa operazione, la memoria come principale strumento per eviatare gli errori del passato, le guerre, i totalitarismi, le censure; la spinta emotiva di Antonella Ruggiero (per questo vi rimandiamo all'intervista).

Tra i titoli "recuperati" c'è Parlami d'amore Mariù di Cesare Andrea Bixio lanciata nel 1932 da Vittorio De Sica nel film Gli uomini, che mascalzoni. Ma anche Non ti scordar di me scritta nel 1935 da due autori napoletani, il paroliere Domenico Furnò ed Eugenio De Curtis (zio di Totò) e portata al successo da Beniamino Gigli. Infine citiamo Crapa Pelada una filastrocca su un conflitto familiare e gastronomico per qualcuno dedicata a Caravaggio, per altri semplicemente dovuta all'usanza di rasare le teste dei bambini per evitare malattie infettive ma che ebbe a che fare con la censura fascista per via della facile allusione a Mussolini. Insomma spartizioni di tortelli e frittata uguale spartizione di territori coloniali da parte delle potenze europee. Una nascosta accusa alla "vittoria mutilata". 

Canzone tra le guerre è il brano presentato al Festival di Sanremo 2007.È la di una madre che non riesce a difendere il proprio figlio dalle atroicità della guerra. La musica è stata composta da Cristian Carrara mentre il testo è firmato dallo stesso Carrara e da Antonella Ruggiero.

A legare e ornare tutto l'inconfondibile ed elegante voce di Antonella Ruggiero.

Souvenir d'Italie è sul mercato anche con una special edition. Nel cofanetto sono presenti altri due cd: Stralunato Recital Live e Sacrarmonia Live. Il viaggio

Acquista Souvenir d'Italie Special Edition su IBS


Tracklist

Ti parlerò d'amor (Martinelli/Bracchi)
Tornerai (Olivieri/Rastrelli)
L'uccellino della radio (Filippini/Nizza/Morbelli)
Parlami d'amore Mariù (Bixio/Neri)
Valzer della povera gente (Spadaro)
Il pinguino innamorato
(Casiroli/Consiglio)
Ma l'amore no (Galdieri/D'Anzi)
Non dimenticar le mie parole (Bracchi/D'Anzi)
Mattinata fiorentina (Galdieri/D'Anzi)
Crapa pelada (Kramer)
Tu, musica divina (Bracchi/D'Anzi)
Non ti scordar di me (De Curtis/Furnò)
Canzone fra le guerre (Carrara/Ruggiero/Carrara)


07 giugno 2007  

Commenti



Non sono presenti commenti su questo documento. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?
Già iscritto?
Iscriviti