Ricerca avanzata

Citazioni

"Subito dopo il creatore di una buona frase viene, in ordine di merito, il primo che la cita"
Ralph Waldo Emerson, Letters and Social Aims

Tutte le citazioni Le citazioni di Streghetta Le più famose Più recenti I miei amici I miei autori
    • Gesù è più forte della camorra. I miei sedici anni a Scampia, fra lotta e misericordia di Manganiello Aniello e Manzi Andrea

      Segnala abuso

      Gesù è più forte della camorra - Don Aniello Manganiello “la testimonianza di fede e di civismo in questo libro non piace a qualcuno. Direi che il testo che avete appena finito di leggere, cari lettori, ha cominciato a produrre effetti per me tanto negativi già prima che andasse in stampa e in libreria. Sono addolorato, ma non vinto. Il dolore mi ha indotto, però, ad allontanarmi per qualche tempo dalla parrocchia di San Giuseppe al Trionfale e a fare ritorno, da metà gennaio 2011, nella mia terra. Ho bisogno di silenzio, preghiera e riflessione, in questi luoghi dove mia madre mi ha insegnato ad abbandonarmi nelle mani di Dio e mi ha trasmesso il valore del perdono. Per quanto tempo sarò qui a riflettere? So che Dio anche questa volta mi indicherà la strada.”



      Scelta da Streghetta, domenica 19 gennaio 2014

      Condividi
    • Narciso e Boccadoro di Hesse Hermann

      Segnala abuso

      Narciso e Boccadoro - Hermann Hesse "Era stato molto triste, se ne rammentava bene, ma non sapeva perchè. Era proprio così: anche le cose tristi passavano, anche i dolori e le disperazioni, come le gioie, impallidivano, perdevano la loro profondità e il loro valore, fin che veniva un momento in cui non ci si poteva più ricordare che cos'era stato a far tanto male. Anche i dolori sfiorivano e appassivano"



      Scelta da Streghetta, domenica 19 gennaio 2014

      Condividi
    • La linea d'ombra di Conrad Joseph

      Segnala abuso

      La linea d'ombra - Joseph Conrad - Ed. Einaudi "Ciò di cui avevo veramente bisogno era di cimentarmi in qualcosa di nuovo. Sentivo che era arrivato il momento. E questo è davvero così folle?" "Anche tu assaporerai la pace e l'inquietudine in una penetrante intimità con te stesso, oscuro come eravamo noi, eppure sovrano di fronte ai venti e ai mari, in quella immensità che non riceve impronta, non conserva memoria e non tiene conto delle vite umane." " E' proprio vero che la grandezza stessa di uno sconvolgimento mentale ci aiuta a sopportarlo, producendo una specie di insensibilità momentanea." "E c'è un'altra cosa: un uomo deve affrontare la sua cattiva sorte, i suoi errori, la sua coscienza e tutto quel genere di cose. Contro cos'altro si dovrebbe combattere altrimenti?"



      Scelta da Streghetta, domenica 19 gennaio 2014

      Condividi
Già iscritto?
Iscriviti