Ricerca avanzata

Citazioni

"Subito dopo il creatore di una buona frase viene, in ordine di merito, il primo che la cita"
Ralph Waldo Emerson, Letters and Social Aims

Tutte le citazioni Le citazioni di menestrello Le più famose Più recenti I miei amici I miei autori
    • Moby Dick di Melville Herman

      Segnala abuso

      Le magnifiche notti stellate parevano altere dame in velluti ingioiellati che nutrissero in casa, con orgoglio solitario, la memoria dei loro assenti conti conquistatori, i Soli dagli elmi dorati. Né la recluta inesperta che, via dal seno della sposa, marcia nell'ardore febbrile della sua prima battaglia; né lo spirito del morto che s'imbatte nell'aldilà nel primo fantasma sconosciuto: né questo né quello possono provare emozioni più strane e più forti di quelle di colui che si trova per la prima volta a vogare dentro il malioso cerchio di schiuma del capodoglio inseguito.



      Scelta da menestrello, venerdì 6 marzo 2015

      Condividi
    • Lettere contro la guerra di Terzani Tiziano

      Segnala abuso

      Il mondo non è più quello che conoscevamo, le nostre vite sono definitivamente cambiate. Forse questa è l’occasione per pensare diversamente da come abbiamo fatto finora, l’occasione per reinventarci il futuro e non rifase il cammino che ci ha portato all’oggi e potrebbe domani portarci al nulla. Mai come ora la sopravvivenza dell’umanità è stata in gioco. Non c’è niente di più pericoloso in una guerra – e noi ci stiamo entrando – che sottovalutare il proprio avversario, ignorare la sua logica e, tanto per negargli ogni possibile ragione, definirlo un «pazzo». Solo se riusciremo a vedere l’universo come un tutt’uno in cui ogni parte riflette la totalità e in cui la grande bellezza sta nella sua diversità, cominceremo a capire chi siamo e dove stiamo. Altrimenti saremo solo come la rana del proverbio cinese che, dal fondo di un pozzo, guarda in su e crede che quel che vede sia tutto il cielo.



      Scelta da menestrello, venerdì 22 novembre 2013

      Condividi
    • Memorie di Adriano. Seguite dai taccuini di appunti di Yourcenar Marguerite

      Segnala abuso

      "Confesso che la ragione si smarrisce di fronte al prodigio dell’amore." "Piccola anima smarrita e soave, compagna e ospite del corpo, ora t’appresti a scendere in luoghi incolori, ardui e spogli, ove non avrai più gli svaghi consueti. Un istante ancora, guardiamo insieme le rive familiari, le cose che certamente non vedremo più… cerchiamo d’entrare nella morte a occhi aperti…”



      Piace a 1 utente della community

      Scelta da menestrello, venerdì 22 novembre 2013

      Condividi
    • Oceano mare di Baricco Alessandro

      Segnala abuso

      Davvero ci sono momenti in cui l'onnipresente e logica rete delle sequenze causali si arrende, colta di sorpresa dalla vita, e scende in platea, mescolandosi tra il pubblico, per lasciare che sul palco, sotto le luci della libertà vertiginosa e improvvisa, una mano invisibile peschi nell'infinito grembo del possibile e tra milioni di cose, una sola ne lasci accadere. Da Langlais imparò che tra tutte le vite possibili, ad un bisogna ancorarsi per poter contemplare, sereni, tutte le altre. Non ti ho amato per noia, o per solitudine, o per capriccio. Ti ho amato perché il desiderio di te era più forte di qualsiasi felicità. E lo sapevo che poi la vita non è abbastanza grande per tenere insieme tutto quello che riesce ad immaginarsi il desiderio. Ma non ho cercato di fermarmi, né di fermarti. Sapevo che lo avrebbe fatto lei. E lo ha fatto. E' scoppiata tutto d'un colpo.



      Scelta da menestrello, venerdì 22 novembre 2013

      Condividi
    • Per nascere son nato di Neruda Pablo

      Segnala abuso

      «Questa donna sta nelle mie mani. E’ bianca e bionda e nelle mie mani la porterei come un cesto di magnolie.Questa donna sta nei miei occhi.L’avvolgono i miei sguardi,i miei sguardi che nulla vedono quando l’avvolgono.Questa donna sta nei miei desideri. Nuda sta sotto l’anelante vampata della mia vita e come brace il mio desiderio la brucia. Pero’ donna lontana, le mie mani,i miei occhi e i desideri miei per te conservano intera la loro carezza perche’ solo tu, donna lontana, solo tu stai nel mio cuore».



      Scelta da menestrello, venerdì 22 novembre 2013

      Condividi
    • L' opera al nero di Yourcenar Marguerite

      Segnala abuso

      "Chi sarebbe così insensato da morire senza aver fatto almeno il giro della propria prigione?" "Mi sono guardato bene dal fare della verità un idolo; ho preferito lasciarle il nome più umile di esattezza" “L’uomo è l’istituzione che ha contro di se il tempo, la necessità, la fortuna, e l’imbecille e sempre crescente supremazia del numero… Gli uomini uccideranno l’uomo.” "Nulla resterà sulla terra, sotto terra o nell'acqua che non sia perseguitato, guastato, distrutto... Apriti eterno abisso, e inghiotti finchè sei in tempo la razza sfrenata..."



      Scelta da menestrello, venerdì 22 novembre 2013

      Condividi
Già iscritto?
Iscriviti