Ricerca avanzata

Il Il signore degli orfani

Il Il signore degli orfani - Johnson Adam - wuz.it

di

Pak Jun Do è figlio di una madre scomparsa, una cantante rapita e portata a Pyongyang per allettare i potenti della capitale, e di un padre influente, direttore di un orfanotrofio. Crescendo, si fa notare per lealtà e coraggio, tanto da convincere lo Stato a offrirgli una carriera molto rapida. E per lui comincia un percorso senza ritorno attraverso le stanze segrete della dittatura più misteriosa del pianeta. "Umile cittadino della più grande nazione del mondo", Jun Do diventa un rapitore professionista, costretto a destreggiarsi tra regole instabili e richieste sconcertanti da parte dei suoi superiori per sopravvivere. L'amore per Sun Moon, attrice leggendaria, lo porterà a prendere in mano la propria vita, con un sorprendente colpo di scena. Ambientato nella Corea del Nord dei nostri giorni, il libro di Adam Johnson descrive vita e accadimenti di un moderno Candido in un regime isolato e folle, un vero e proprio regno eremita in cui realtà e propaganda si sovrappongono fino a essere indistinguibili. Romanzo d'avventura, racconto di un'innocenza perduta e romantica storia d'amore, "Il signore degli orfani" è anche il ritratto di un mondo che fino a oggi ci è stato tenuto nascosto: una terra devastata dalla fame, dalla corruzione, da una crudeltà che colpisce a caso, dove esistono anche solidarietà, inaspettati squarci di bellezza, e amore.

Dettagli sul libro
Nella libreria di 1 lettore

Il voto della community

0,0
  • Trama
  • Personaggi
  • Stile
  • Incipit
  • Finale
  • Copertina

BOOKeca

mostra altri

Commenti

Non sono presenti commenti per quest'opera. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?
Non sono presenti recensioni per quest'opera. Vuoi essere tu il primo a scriverne una?
Sei capace di riscrivere questo libro in 451 caratteri? Prova! Non sono presenti nanoscritti per quest'opera. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?

Il parere della redazione di Wuz

  • John Doe è, in inglese, il nome che indica il signor Nessuno, o l’uomo qualunque. Si chiama Jun Do il protagonista dello straordinario romanzo di Adam Johnson, Il Signore degli Orfani. A Jun Do il nome venne dato come avviene di prassi per gli orfani nella Corea del Nord, scegliendolo tra quelli dei centoquattordici martiri della Patria, anche se Jun Do non era un vero e proprio orfano, era il figlio del direttore dell’orfanotrofio la cui moglie (e madre del bambino) era scomparsa. Ma sono talmente tante le persone che scompaiono nella terra governata dal Caro Leader Kim Jong-Il che è meglio non fare mai domande su dove siano finite. Prendiamo gli anziani, ad esempio. A quanto pare tutti gli anziani si godono la meritata tranquillità della pensione nella città di mare di Wonsan. Nessuno si è mai fatto vivo con una lettera? Ebbene, hanno il diritto di stare finalmente in pace e di non preoccuparsi di niente e di nessuno. Quando l’attrice Sun Moon dice al Caro Leader che desidererebbe tanto avere notizie di sua madre che si trova a Wonsan, lui la rassicura: riceverà certamente una lettera da lei, scritta a macchina. Ma questo accade in un incontro cruciale verso la fine del romanzo, quando il lettore ha già capito che niente di quanto viene detto corrisponde alla realtà nella Repubblica Democratica Popolare di Corea, che c’è un risvolto buio per tutto, che ,1984la vita quotidiana è più o meno identica a quella descritta da Orwell in che la differenza tra un Caro Leader, un Piccolo Padre o un Grande Timoniere, è solo nell’inventiva pateticamente e grottescamente affettuosa con cui i dittatori si scelgono il titolo con cui vogliono essere chiamati (tutto sommato, “Duce” era più dignitoso) - tutti loro sono padroni della vita e della morte dei cittadini, tutti, esattamente come il Big Brother orwelliano, spiano anche i pensieri di coloro che sono democraticamente i loro sudditi, dettandogli la maniera di interpretare gli eventi nazionali e internazionali. Continua a leggere

Già iscritto?
Iscriviti


Lettori che hanno questo libro(1)

Tutti i lettori

Biografia

Johnson Adam
Johnson Adam

Vive a San Francisco e insegna scrittura creativa alla Stanford University. I suoi racconti sono... leggi tutto