Ricerca avanzata

La La ragazza del treno

La La ragazza del treno - Hawkins Paula - wuz.it

di

La vita di Rachel non è di quelle che vorresti spiare. Vive sola, non ha amici, e ogni mattina prende lo stesso treno, che la porta dalla periferia di Londra al suo grigio lavoro in città. Quel viaggio sempre uguale è il momento preferito della sua giornata. Seduta accanto al finestrino, può osservare, non vista, le case e le strade che scorrono fuori e, quando il treno si ferma puntualmente a uno stop, può spiare una coppia, un uomo e una donna senza nome che ogni mattina fanno colazione in veranda. Un appuntamento cui Rachel, nella sua solitudine, si è affezionata. Li osserva, immagina le loro vite, ha perfino dato loro un nome: per lei, sono Jess e Jason, la coppia perfetta dalla vita perfetta. Non come la sua. Ma una mattina Rachel, su quella veranda, vede qualcosa che non dovrebbe vedere. E da quel momento per lei cambia tutto. La rassicurante invenzione di Jess e Jason si sgretola, e la sua stessa vita diventerà inestricabilmente legata a quella della coppia. Ma che cos'ha visto davvero Rachel?

Dettagli sul libro
5 recensioni
Nella libreria di 49 lettori

Il voto della community

7,0
  • Trama 7,2
  • Personaggi 7,2
  • Stile 6,8
  • Incipit 6,9
  • Finale 7,2
  • Copertina 6,7

BOOKeca

mostra altri

Commenti (1)

  • flenny 16 mar 2017 13:25 Segnala abuso

    Si può avere anche l'edizione con la copertina originale e non con la locandina del film?!

    Si può avere anche l'edizione con la copertina originale e non con la locandina del film?!

    « chiudi

  • anna1982 il 01 mar 2017 22:45 Segnala abuso

    La ragazza del Treno è un giallo ben scritto e che coglie le aspettative. Infatti il personaggio di Rachel è la tipica donna maltrattata: in questo modo l'autrice ci fa conoscere anche la terribile...

    leggi tutto »

    La ragazza del Treno è un giallo ben scritto e che coglie le aspettative. Infatti il personaggio di Rachel è la tipica donna maltrattata: in questo modo l'autrice ci fa conoscere anche la terribile realtà della violenza sulla donna. Un romanzo molto educativo che ho letto con piacere.

    « chiudi

     
  • Zurlistuta il 03 ago 2015 07:16 Segnala abuso

    Libro che si fa leggere devvero facilmente, prende subito fin dall aprima pagina, scritto bene in quanto coinvolgente. Per il resto credo che sia stato super pompato, alla fin dei conti non e' che...

    leggi tutto »

    Libro che si fa leggere devvero facilmente, prende subito fin dall aprima pagina, scritto bene in quanto coinvolgente. Per il resto credo che sia stato super pompato, alla fin dei conti non e' che un giallo estivo che non lascera grandi memorie future. Niente di cosi' bello da far gridare al libro dell'anno.

    « chiudi

     
  • StefaniaStefy il 30 lug 2015 15:33 Segnala abuso

    Mi piace immaginare che le finestre illuminate siano l'espressione del tranquillo calore familiare, che ci abbraccia virtualmente ogni volta che torniamo a casa, che ci fa sentire protetti e al...

    leggi tutto »

    Mi piace immaginare che le finestre illuminate siano l'espressione del tranquillo calore familiare, che ci abbraccia virtualmente ogni volta che torniamo a casa, che ci fa sentire protetti e al sicuro. Ma...come da copione in un giallo che si rispetti, niente di ciò che appare è come sembra...ogni elemento sembra avere un punto di vista opposto a seconda della prospettiva di chi racconta. Tre donne che narrano da tre angoli di luce diversi la stessa inquietante vicenda, ciò che credono di vedere, ciò che non sanno, non possono o non vogliono vedere. Non manca (ovviamente!) il "femminicidio" efferato, anche se i labili indizi che ci concede l'autrice unitamente alla rosa ristretta dei personaggi tutti con un movente più o meno plausibile, lasciano intuire chi sia il colpevole ad un passo dall'epilogo concitato. Ad esclusione di Rachel, antieroina debole e imperfetta prima, ed eroina che risorge dalle ceneri poi, pagina dopo pagina l'impalcatura di perfezione apparente degli altri "attori" coinvolti viene scalfita fino a crollare, mostrando una realtà cruda fatta di menzogne, disagio, sottomissione e violenza domestica fisica e psicologica. E, per contro però, quasi come una sorta di riscatto nel rush finale, l'incredibile capacità di sfoderare un'enorme spinta vitale e una solidarietà tutta femminile per salvaguardare se stesse, i propri "cuccioli", le proprie simili.

    « chiudi

     
  • Streghetta il 10 lug 2015 14:55 Segnala abuso

    "... un thriller da leggere compulsivamente, con un finale ineguagliabile..." Devo dire che questo libro mi ha tenuta incollata alle pagine per tre giorni di fila, ma non lo considero un thriller...

    leggi tutto »

    "... un thriller da leggere compulsivamente, con un finale ineguagliabile..." Devo dire che questo libro mi ha tenuta incollata alle pagine per tre giorni di fila, ma non lo considero un thriller bensì un ottimo giallo. Una volta scoperto il colpevole non mi sono stupita più di tanto per cui la parola "ineguagliabile" mi sembra esagerata. Per tutta la lettura però ho avuto la sensazione di leggere qualcosa di conosciuto e solo alla fine mi sono accorta che questo libro potrebbe essere una falsa riga del film "l'amore bugiardo". In ogni caso la scrittrice è stata bravissima a raccontare la storia di tutti i personaggi e a farne vedere tutte le loro sfaccettature. Lo consiglio come lettura, ma abbassiamo un attimino tutto questo clamore.

    « chiudi

     
  • ninfetta il 26 giu 2015 18:01 Segnala abuso

    Un thriller con tutte le carte in regola; tre punti di vista differenti che s’incrociano attraverso la vita di tre donne, la protagonista delle quali osserva tutto dall’ esterno, attraverso il...

    leggi tutto »

    Un thriller con tutte le carte in regola; tre punti di vista differenti che s’incrociano attraverso la vita di tre donne, la protagonista delle quali osserva tutto dall’ esterno, attraverso il finestrino di un treno. Una solitudine destinata a durare ancora poco. Non un capolavoro, ma un thriller stuzzicante e coinvolgente.

    « chiudi

     
1 
Sei capace di riscrivere questo libro in 451 caratteri? Prova! Non sono presenti nanoscritti per quest'opera. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?

Il parere della redazione di Wuz

  • Ore 8.04. Rachel sale sul treno che, tutte le mattine, viaggia dalla periferia al suo alienante posto di lavoro nel centro di Londra, per poi riportarla indietro la sera. Una routine che sembra essere, per lei, l'unico momento felice della giornata. Senza amici o una vera e propria casa, con un serio problema di dipendenza dall'alcool, cerca di colmare il vuoto della sua esistenza nutrendosi degli attimi rubati di vita altrui, attraverso il finestrino di quel treno.Si immedesima talmente tanto con quello che vede da affezionarsi a una coppia che, quotidianamente, si trova a far colazione nella veranda di una graziosa villetta, inventando i loro nomi e la loro vita, immaginandola come quella che avrebbe voluto avere. Continua a leggere

Già iscritto?
Iscriviti


Lettori che hanno questo libro(49)

Tutti i lettori

Biografia

Hawkins Paula
Hawkins Paula

Paula Hawkins è nata e cresciuta in Zimbabwe, dove il padre lavorava come economista. Si... leggi tutto