Ricerca avanzata

L' L' ipotesi del male

L' L' ipotesi del male - Carrisi Donato - wuz.it

di

C'è una sensazione che tutti, prima o poi, abbiamo provato nella vita: il desiderio di sparire. Di fuggire da tutto. Di lasciarci ogni cosa alle spalle. Ma per alcuni non è solo un pensiero passeggero. Diviene un'ossessione che li divora e li inghiotte. Queste persone spariscono nel buio. Nessuno sa perché. Mila Vasquez invece è circondata dai loro sguardi. Ogni volta che mette piede nell'ufficio persone scomparse dove lavora, centinaia di occhi la fissano dalle pareti della stanza dei passi perduti, ricoperte di fotografie. Per lei, è impossibile dimenticare chi è svanito nel nulla. Forse per questo Mila è la migliore in ciò che fa: dare la caccia a quelli che il mondo ha dimenticato. Ma se d'improvviso alcuni scomparsi tornassero con intenzioni oscure? Sembrano identici a prima, questi scomparsi, ma il male li ha cambiati. Alla domanda su chi li ha presi, se ne aggiungono altre. Dove sono stati tutto questo tempo? E perché sono tornati?

Dettagli sul libro
5 recensioni
Nella libreria di 41 lettori

Il voto della community

8,1
  • Trama 8,3
  • Personaggi 8,0
  • Stile 8,0
  • Incipit 8,1
  • Finale 8,2
  • Copertina 8,0

BOOKeca

mostra altri

Commenti

Non sono presenti commenti per quest'opera. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?
  • micia il 29 giu 2016 12:19 Segnala abuso

    Ogni parola mi sembra superflua..semplicemente bellissimo..al pari di tutti gli altri di Carrisi.

    Ogni parola mi sembra superflua..semplicemente bellissimo..al pari di tutti gli altri di Carrisi.

    « chiudi

     
  • flenny il 04 mar 2016 19:19 Segnala abuso

    Carrisi riesce a descrivere il buio che circonda e attira la protagonista in maniera suggestiva. Se ne percepisce la presenza, l'odore, la consistenza. Ci rende partecipi dell'opprimente sensazione...

    leggi tutto »

    Carrisi riesce a descrivere il buio che circonda e attira la protagonista in maniera suggestiva. Se ne percepisce la presenza, l'odore, la consistenza. Ci rende partecipi dell'opprimente sensazione che c'è nel Limbo, nella sala dei passi perduti, nella camera 317 dell'Ambrus Hotel. Ci trasmette l'ossessione che consuma chi cerca gli scomparsi, "i vivi che non sanno di essere vivi e i morti che non possono morire". Un'armata di ombre. Non guarderò più una fotografia nello stesso modo.

    « chiudi

     
  • Lorena il 17 nov 2013 17:15 Segnala abuso

    “L'ipotesi del male” è un ottimo romanzo che può, a tutti gli effetti, concorrere alla pari con altri romanzi stranieri dello stesso genere. Dai toni cupi e ambientazioni sempre al limite...

    leggi tutto »

    “L'ipotesi del male” è un ottimo romanzo che può, a tutti gli effetti, concorrere alla pari con altri romanzi stranieri dello stesso genere. Dai toni cupi e ambientazioni sempre al limite dell'oscurità, l'autore tiene avvinto il lettore, in un intreccio ben studiato, fino all'ultima pagina e ad un finale ricco di colpi di scena che lascia aperto verso un successivo romanzo. La trama avvincente e ben strutturata è sostenuta da personaggi ben studiati, con caratteristiche ben definite che li rendono cornice e sostegno di tutto il romanzo. Mila e Simon in particolare, le loro imperfezioni e ombre oscure li rendono umani, apprezzabili e vicini a chi legge. Per chi possa pensare che gli autori italiani non siano in grado di scrivere ottimi thriller, dovrà ricredersi, perché Carrisi supera la prova a pieni voti, e “L'ipotesi del male” si dimostra un thriller eccezionale da divorare pagina dopo pagina e su cui perdere piacevolmente delle ore di sonno.

    « chiudi

     
  • guidogina il 16 nov 2013 16:06 Segnala abuso

    Non all'altezza del suggeritore , ma comunque godibile

    Non all'altezza del suggeritore , ma comunque godibile

    « chiudi

     
  • roby75 il 15 nov 2013 17:59 Segnala abuso

    Scorrevole nella lettura...offre spunti di riflessione e di inquietudine...cosa succede a chi non si riconosce nella vita che ha vissuto fino ad un certo punto??? L'ipotesi del male è un capolavoro...

    leggi tutto »

    Scorrevole nella lettura...offre spunti di riflessione e di inquietudine...cosa succede a chi non si riconosce nella vita che ha vissuto fino ad un certo punto??? L'ipotesi del male è un capolavoro di thriller. Originale. Coinvolgente.

    « chiudi

     
1 
Sei capace di riscrivere questo libro in 451 caratteri? Prova! Non sono presenti nanoscritti per quest'opera. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?

Il parere della redazione di Wuz

  • Pare che ci sia un’enorme differenza tra un serial killer e uno spree killer. La violenza del killer seriale è costante, paziente, prevedibile. Può restare sopita per un lunghissimo periodo di tempo, senza nessuno scossone evidente e poi riemergere all’improvviso. La violenza dello spree killer è ciclica: azione, calo di tensione, malinconia, rancore e di nuovo violenza, fino a una nuova esplosione. Mila Vasquez lo sa bene. Continua a leggere

Già iscritto?
Iscriviti


Lettori che hanno questo libro(41)

Tutti i lettori

Biografia

Carrisi Donato
Carrisi Donato

Si è laureato in giurisprudenza con una tesi su Luigi Chiatti, conosciuto come «il... leggi tutto