Ricerca avanzata

La La collina dei conigli

La La collina dei conigli - Adams Richard - wuz.it

di

Nel sud dell'Inghilterra, sulle colline del Berkshire, vive in pace una numerosa comunità di conigli. Tra loro c'è il piccolo Quintilio, che ha il potere di fare dei sogni premonitori: questa volta il sonno gli ha parlato di una terribile minaccia che sta per abbattersi sulla sua gente. Qualcosa di inspiegabile, che viene dagli uomini. Ma quando tenta di mettere in guardia il suo popolo, come spesso accade ai profeti, nessuno gli crede. E cosa può fare il piccolo Quintilio se nemmeno il Coniglio Capo gli presta attenzione? Semplice, decidere di fuggire lontano con un gruppo di amici fidati. Attraverso terre sconosciute e impervie, la coraggiosa compagnia di conigli intraprende un viaggio alla conquista della libertà e di una nuova possibilità di vita, imbattendosi in pericoli di tutti i tipi: da una conigliera dove i conigli sono un po' apatici ma hanno cibo in abbondanza (anche se ogni tanto qualcuno scompare), a una strana comunità dove le coniglie non fanno più cuccioli... Un romanzo epico, a metà tra Tolkien e Orwell, un classico in cui Richard Adams dà forma a un universo divertente e appassionante, alla ricerca di un mondo migliore.

Dettagli sul libro
1 recensione
Nella libreria di 1 lettore

Il voto della community

8,2
  • Trama 8,0
  • Personaggi 8,0
  • Stile 8,0
  • Incipit 9,0
  • Finale 8,0
  • Copertina 8,0

BOOKeca

mostra altri

Commenti

Non sono presenti commenti per quest'opera. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?
  • librisenzaglo il 02 mar 2019 12:44 Segnala abuso

    Lo scrittore Richard Adams amava narrare La collina dei conigli alle sue figlie Juliet e Rosamond durante i lunghi viaggi in macchina. In futuro racconteranno di avere avuto gli incubi la notte, ma...

    leggi tutto »

    Lo scrittore Richard Adams amava narrare La collina dei conigli alle sue figlie Juliet e Rosamond durante i lunghi viaggi in macchina. In futuro racconteranno di avere avuto gli incubi la notte, ma allora convinsero il padre a condividere quella fiaba con altri bambini. Adams la trascrisse ma la vide rifiutata da diversi editori, quando una piccola casa editrice decise di pubblicarla nel 1972. Il resto, come si dice, è storia… bestseller internazionale e pluripremiato che ha influenzato tante generazioni e ispirato altri artisti e creativi. A dispetto dei protagonisti e della linearità del racconto, ogni pagina è approfondita e avvince fino alla fine del romanzo. Non una vera favola per bambini, ma un’epopea moderna. Quintilio, il quinto figlio o comunque uno di quelli venuti dopo il quarto, annuncia una imminente sciagura. Come Cassandra in patria, la sua profezia rimane inascoltata, soprattutto dal Capo Coniglio Trea-rà (la desinenza indica il più alto in grado). L’unico a credergli è chi lo conosce bene: suo fratello Moscardo. Il coraggioso coniglio mette su insieme una squadra e scappa in cerca di una nuova terra. Più avanti scopriremo che la disgrazia è davvero avvenuta e la tana di Sandleford distrutta da una Ditta di costruzioni: a riferirlo saranno Pungitopo e Campanella, gli unici superstiti che si ricongiungeranno agli esuli, proprio come Enea narrò della caduta della città a Didone ospite a Cartagine. Ogni viaggio ha bisogno dei suoi compagni d’avventure. Moscardo e Quintilio hanno il forte Parruccone (si chiama così per via del ciuffo di peli fra le orecchie) e l’intelligente Mirtillo. Dato che la guerra ha la sua poesia, loro hanno Dente di Leone, che è il cantore di miti e leggende quando si fermano a riposare. Una delle storie meglio narrate dall’Omero conigliesco, e più conosciute nel mondo dei conigli, è La lattuga del Re: canto di una delle furbesche gesta del temerario El-ahrairà, il famoso coniglio del passato, spesso in contrasto con il Principe Arcobaleno e aiutato dal fedele Ravascuttolo. Insieme a pochi altri conigli, la banda si ingegna su una chiatta e raggiunge l’altra sponda del fiume lasciando gli inseguitori con un pugno di mosche. I primi tentativi di insediarsi in nuove conigliere falliscono miseramente. Trovano una tana magna di conigli pasciuti e senza Capo Coniglio, anche se Primula Gialla parla a nome di tutti. Questi conigli sono in forma ma rassegnati al destino, e hanno scoperto l’arte e la scultura. Passata l’eccitazione iniziale, i nuovi arrivati scoprono che questa grande tana strategicamente situata sotto le radici dell’albero e vicino a un ricco orto, è una gabbia dorata. I suoi abitanti vengono nutriti dagli uomini perché, in cambio, di tanto in tanto, sacrifichino uno di loro...

    « chiudi

     
Sei capace di riscrivere questo libro in 451 caratteri? Prova! Non sono presenti nanoscritti per quest'opera. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?
Già iscritto?
Iscriviti


Lettori che hanno questo libro(1)

Tutti i lettori

Biografia

Adams Richard
Adams Richard

Nato nel Berkshire nel 1920, studiò Storia a Oxford. La collina dei conigli, il suo primo... leggi tutto