Ricerca avanzata

L' ascesa dell'ombra. La ruota del tempo. Vol. 4

L' ascesa dell'ombra. La ruota del tempo. Vol. 4 - Jordan Robert - wuz.it

di

Descrizione non disponibile

Dettagli sul libro
1 recensione
Nella libreria di 5 lettori

Il voto della community

6,0
  • Trama 6,0
  • Personaggi 5,0
  • Stile 7,0
  • Incipit 6,0
  • Finale 6,0
  • Copertina 6,0

BOOKeca

mostra altri

Commenti

Non sono presenti commenti per quest'opera. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?
  • LelaCosini il 23 ago 2016 16:39 Segnala abuso

    La storia mi piace pure. Rand sembra un buon protagonista e spesso lo sembrano anche Mat e Perrin. Mi piace la magia e questo fatto della Ruota che ripete e decide gli eventi. Ho deciso di leggere...

    leggi tutto »

    La storia mi piace pure. Rand sembra un buon protagonista e spesso lo sembrano anche Mat e Perrin. Mi piace la magia e questo fatto della Ruota che ripete e decide gli eventi. Ho deciso di leggere la serie per questi motivi e perché se il maestro Sanderson l'ha apprezzata e completata deve per forza esserci del buono. La cosa che mi fa proprio imbestialire dei questa saga è ogni maledetto ruolo femminile. Le donne, che siano Aes sedai, regine, contadine, guerriere o sciacquatrici di latrine, sono tutte assolutamente uguali: belle, femminili, combattive, arrabbiate col mondo, fissate con i vestiti, innamorate (spesso di Rand), con la fissa del comando. Donne, tutte qualunque sia la razza, che passano il tempo a pensare a come sembrare belle per gli uomini. Mio dio, un incubo. A questo giro è toccata anche a Min di diventare la scema del villaggio delle femminucce a pensare a Rand e ai vestiti. Le Aes sedai, vere e presunte, continuano ad essere spocchiose rompip*lle che vogliono comandare e alla fine si devono far salvare dall'uomo di turno. Buuuuuuuuuu. Le Fanciulle della lancia sono il gruppo di donne guerriere più pietoso mai visto: un gruppo di sedicenni che ha come passatempo più spassoso il gioco di farsi baciare da un uomo. Buuuuuuuuuuuuuhhhhhhh. Nynaeve pensa solo a Lan; Faile pensa solo a Perrin; Aviendha, Egwene, Min, Elayne, Lanfear e forse qualcun'altra che mi sfugge, pensano a Rand. Rand mi era piaciuto nello scorso libro, ora pure lui sembra regredire ai 16 anni. Perrin non è nemmeno troppo male, se separato da Faile, ma ormai ho perso le speranze. Mat è spesso intrigante e divertente, quando dimentichi che è un po' come vedere un rattuso (vedi lascivo) di 50 anni nel corpo di un ragazzone attraente. Le donne e gli uomini sono creature totalmente diverse che non si capiranno mai, come ci viene spiegato in questo quarto volume della Ruota, e non so bene quale tipo di gente (maschilisti o donne orribili) abbia frequentato l'autore per arrivare a queste conclusioni. Le donne sono tutte bellissime e, a quanto pare, amano essere nude dentro qualcosa. Deserti, portali. Gli uomini fanno le stesse cose, ma vestiti. Le uniche povere derelitte dimenticate da dio sono le Aes sedai marroni, tutte liquidate con una parola: paffuta. Davvero un peccato perché, come dicevo prima, la storia mi piace e spero di arrivare ai volumi scritti da Sanderson. Se l'intenzione è quella di continuare su questa linea la vedo dura. Saltare le righe di un libro fa male all'anima, ma ogni volta che una delle donne diventa la protagonista del capitolo, o c'è gente che dice qualcosa tipo "chissà come mi vedrebbe con questo vestito addosso", "quella cameriera che si farebbe dare i baci", "tu sei di sua proprietà" o "queste donne non sanno cosa vogliono", mi va il sangue alla testa.

    « chiudi

     
Sei capace di riscrivere questo libro in 451 caratteri? Prova! Non sono presenti nanoscritti per quest'opera. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?
Già iscritto?
Iscriviti


Lettori che hanno questo libro(5)

Tutti i lettori

Biografia

Jordan Robert
Jordan Robert

leggi tutto