Ricerca avanzata

Una Una banda di idioti

Una Una banda di idioti - Toole John K. - wuz.it

di

Quando nel mondo appare un vero genio, lo si riconosce dal fatto che tutti gli idioti fanno banda contro di lui. È il principio primo che muove ogni altra idea, sogno e azione di Ignatius Reilly, uno dei massimi nemici del popolo americano di questo secolo. Immaginatevi una strana miscela fra un barbone, un Oliver Hardy impazzito, un Don Chisciotte grasso e un Tommaso d'Aquino perverso. Immaginatevi un gigante con baffoni e berretto verde da cacciatore che, fra giganteschi rutti e flatulenze, si vede costretto a continui attacchi contro un'America "priva di geometria e teologia". Attorno a lui, in una New Orleans trasformata in palcoscenico quasi dadaista, un coro di personaggi epici. Jones, negro in semischiavitù, la signorina Trixie, ottuagenaria sempre a caccia di prosciutti pasquali e, suo malgrado, dell'eterna giovinezza. Myrna, anarco-femminista di New York, che sfida con un serrato carteggio anima e sesso di Ignatius. Una mamma disperata, Santa Battaglia e l'agente Mancuso, pronti a consolarsi con partite di bowling. E poi, Yoghi, Rosvita e Batman, le Manifatture Levy, Gus Levy, signora e viziatissime figlie. Immaginatevi un diario del lavoratore, una summa teologica dell'assurdo, una rivolta di operai attorno a una croce eretta nell'ufficio contabilità, chilometri di archivio ridotti a zero in un minuto, un vecchio cliente umiliato senza scampo con una lettera di insolenze ineguagliabili. Prefazione di Stefano Benni.

Dettagli sul libro
2 recensioni
Nella libreria di 6 lettori

Il voto della community

7,9
  • Trama 7,2
  • Personaggi 9,3
  • Stile 7,7
  • Incipit 8,3
  • Finale 7,0
  • Copertina 7,7

BOOKeca

mostra altri

Commenti (1)

  • ac57 02 feb 2015 16:19 Segnala abuso

    Il voto del gruppo di lettura Ecco s'avanza uno strano lettore per "Una banda di idioti " di J.K.Toole è: Trama 5.75 Personaggi 7.75 Stile 5.5 Incipit 6.5 Finale 4.5 Voto Complessivo 6

    Il voto del gruppo di lettura Ecco s'avanza uno strano lettore per "Una banda di idioti " di J.K.Toole è: Trama 5.75 Personaggi 7.75 Stile 5.5 Incipit 6.5 Finale 4.5 Voto Complessivo 6

    « chiudi

  • timoria il 25 feb 2014 22:03 Segnala abuso

    Il più grande idiota della storia della letteratura, solo, contro un mondo di idioti. Questo libro è invaso da personaggi genialmente idioti e divertenti che fanno cose idiote e divertenti. Niente...

    leggi tutto »

    Il più grande idiota della storia della letteratura, solo, contro un mondo di idioti. Questo libro è invaso da personaggi genialmente idioti e divertenti che fanno cose idiote e divertenti. Niente da fare, per quanto ammetta che è un romanzo ben fatto e ben studiato, non è nel mio genere. Comunque questo batte la Guida Galattica 3-0! E Pratchett non è nemmeno degno di esservi paragonato!!!

    « chiudi

     
  • Raven90 il 06 nov 2013 18:29 Segnala abuso

    Il libro è ambientato a New Orleans, nei primi anni sessanta. Il protagonista è Ignatius J. Really, un uomo grasso, arrogante, scontroso e indisponente e pigro che vive con la madre in una casa...

    leggi tutto »

    Il libro è ambientato a New Orleans, nei primi anni sessanta. Il protagonista è Ignatius J. Really, un uomo grasso, arrogante, scontroso e indisponente e pigro che vive con la madre in una casa popolare in un quartiere povero a nord della città. E' un nulla facente, e continuerebbe ad esserlo se non fosse per un incidente che lo costringe a trovare lavoro per ripagare i danni. A causa del suo caratteraccio e delle sue particolari idee maturate dalla lettura di filosofi medievali quali Boezio, Ignatius verrà cacciato da ogni lavoro che intraprende. Questa è per sommi capi la trama del romanzo, romanzo che ho trovato particolarmente bello e divertente, molto originale e ben scritto. Il protagonista è uno dei migliori che io abbia mai incontrato in un romanzo: e' ben caratterizzato e si fa odiare abbastanza facilmente dal lettore, a causa dei suoi comportamenti sopra le righe, della sua boriosità, della sua terribile maleducazione. Lo odierete per come tratta la propria madre o per come si rivolge a chiunque si pari dinnanzi al suo grasso cammino. Anche i personaggi che ruotano attorno alla sua figura non sono da meno: ognuno ha il suo stile ed il suo carattere ed è sempre un piacere seguire le loro storie che si alternando con quelle del protagonista. Le vicende che si susseguono durante tutta la narrazione, così come i numerosissimi dialoghi, sono sempre molto ironiche e spesso divertenti e surreali. Avviso i lettori che questo non è un libro per tutti, soprattutto per chi non sopporta un numero elevato di dialoghi, o per chi vuole una storia d'azione o cose di questo genere o anche per chi non sopporta l'ironia ed il comico, il surreale ecc; al contrario lo consiglio fortemente a chi si vuole fare due risate. Attenzione: questo non è un romanzo stupido solo perché fa sorridere, ma contiene anche una denuncia sociale non da poco, soprattutto nei confronti di una società sempre più dominata dalla televisione ecc

    « chiudi

     
Sei capace di riscrivere questo libro in 451 caratteri? Prova! Non sono presenti nanoscritti per quest'opera. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?
Già iscritto?
Iscriviti


Lettori che hanno questo libro(6)

Tutti i lettori

Biografia

Toole John K.
Toole John K.

Scrittore statunitense.L'infanzia e l'adolescenza di Toole furono ampiamente influenzate dalla... leggi tutto