Ricerca avanzata

Suite francese

Suite francese - Némirovsky Irène - wuz.it

di

Nei mesi che precedettero il suo arresto e la deportazione ad Auschwitz, Irène Némirovsky compose febbrilmente i primi due romanzi di una grande "sinfonia in cinque movimenti" che doveva narrare, quasi in presa diretta, il destino di una nazione, la Francia, sotto l'occupazione nazista: "Tempesta in giugno" (che racconta la fuga in massa dei parigini alla vigilia dell'arrivo dei tedeschi) e "Dolce" (il cui nucleo centrale è la passione, tanto più bruciante quanto più soffocata, che lega una "sposa di guerra" a un ufficiale tedesco). Pubblicato a sessant'anni di distanza, Suite francese è il volume che li riunisce.

Dettagli sul libro
2 recensioni
Nella libreria di 10 lettori

Il voto della community

7,4
  • Trama 7,0
  • Personaggi 8,0
  • Stile 8,5
  • Incipit 6,5
  • Finale 6,5
  • Copertina 7,5

BOOKeca

mostra altri

Commenti

Non sono presenti commenti per quest'opera. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?
  • angebet il 07 feb 2018 14:30 Segnala abuso

    Ingredienti: la fuga di alcune famiglie parigine dall’invasione tedesca nel 1940, la convivenza problematica nelle campagne tra contadini e invasori, tanti diversi protagonisti combattuti tra...

    leggi tutto »

    Ingredienti: la fuga di alcune famiglie parigine dall’invasione tedesca nel 1940, la convivenza problematica nelle campagne tra contadini e invasori, tanti diversi protagonisti combattuti tra solidarietà ed egoismo, collaborazionismo e partigianeria, sacrificio e sopravvivenza, un anno di storia francese diviso in due atti (su cinque) di una grande opera incompiuta. Consigliato: a chi vuole scoprire la complessità dell’essere umano sospeso tra bene e male, a chi vuole conoscere un’opera sinfonica fatta con i sentimenti di piccola gente dentro la grande storia umana.

    « chiudi

     
  • steu il 12 ott 2015 14:45 Segnala abuso

    La "suite" si compone di due testi, e mi ha sorpreso e commosso apprendere dall'estratto del diario pubblicato in coda che ne erano previsti cinque per un totale di 1000 pagine, purtroppo l'autrice...

    leggi tutto »

    La "suite" si compone di due testi, e mi ha sorpreso e commosso apprendere dall'estratto del diario pubblicato in coda che ne erano previsti cinque per un totale di 1000 pagine, purtroppo l'autrice non ha avuto tempo di scriverle tutte. Il primo testo (Tempesta di Giugno) racconta della disfatta francese ad opera dell'esercito nazista, e non ha una trama vera e propria ma raccoglie le storie di più protagonisti che si trovano a vivere questo tragico evento. Sono in pratica più racconti che arrivano a sfiorarsi senza mai intersecarsi davvero, e la grazia con cui questo avviene vale da sola il biglietto, per usare una frase fatta. Ma c'è di più, innanzitutto i personaggi che l'autrice riesce a tratteggiare con una delicatezza ed una profondità notevoli, poi c'è lo sfondo su cui si muovono: l'autrice usa delle pennellate di colore messe così ad arte da evocare nella mente del lettore immagini struggenti di una natura bella ed indifferente alle umane sofferenze. Un'altra nota di merito va allo stile, una scrittura piacevole a tratti quasi lirica ma venata da un'ironia di fondo che riesce sempre a strappare un sorriso. (Da sottolineare il brano in cui si descrive l'avventura notturna del gatto Albert). In ultimo mi ha deliziato la chiusura del racconto con una candida neve che ricopre le umane disgrazie fino a sciogliersi in una pioggia secondo me simbolo di speranza di rinascita a nuova vita. Il secondo (Dolce) racconta della vita in un piccolo villaggio occupato da un reparto dell'esercito tedesco. Al di là della storia, che è un pò scontata, quello che si fa apprezzare è ancora una volta lo stile (quasi cinematografico) con cui è raccontata, l'impressione è di assistere ad una recitazione in presa diretta. Si percepisce la scelta accurata delle sequenze e del ritmo narrativo come se invece di una scrittrice ci fosse un regista, ed ancora una volta sono rimasto affascinato dalla delicatezza con cui riesce a delineare sia i personaggi sia l'ambiente circostante. Molto apprezzabile l'estratto del diario, e della corrispondenza, che l'editore ha scelto di inserire in coda ai romanzi.

    « chiudi

     
Sei capace di riscrivere questo libro in 451 caratteri? Prova! Non sono presenti nanoscritti per quest'opera. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?
Già iscritto?
Iscriviti


Lettori che hanno questo libro(10)

Tutti i lettori

Biografia

Némirovsky Irène
Némirovsky Irène

Scrittrice ucraina di religione ebraica.Irène Némirovsky, figlia di un ricco... leggi tutto