Ricerca avanzata

Romolo. Il primo re

Romolo. Il primo re - Forte Franco Anselmi Guido - wuz.it

di ,

Perché la fondazione di Roma è un'avventura cruda e disperata, un'epopea di resilienza, un solco di sangue tracciato nel nostro passato che racconta la sfida primordiale fra due gemelli consacrati dagli dèi, e il suo doloroso esito, che ne ha proclamato il vincitore: Romolo.

In una terra selvaggia e primordiale, ammantata di storia e superstizione, un vomere traccia il solco di una città: nessuno immagina che è appena nata Roma, la Città Eterna. La storia dietro quell'attimo fatale è però molto diversa dalla leggenda che tutti conosciamo, perché avviene in un tempo di fame, freddo e carestie, dove la sopravvivenza è spesso sinonimo di sopraffazione. E la lupa non è affatto quella che i miti ci hanno tramandato. Perché la fondazione di Roma è un'avventura cruda e disperata, un'epopea di resilienza, un solco di sangue tracciato nel nostro passato che racconta la sfida primordiale fra due gemelli consacrati dagli dèi, e il suo doloroso esito, che ne ha proclamato il vincitore: Romolo, il bambino sopravvissuto alla morte, il ragazzo che ha combattuto nel fango e nel dolore, l'uomo che per realizzare il suo sogno ha piegato un mondo ostile, brutale e dominato dalla violenza, dando così inizio alla più gloriosa potenza antica che la Storia ricordi. Romolo, il primo re.

Dettagli sul libro
7 recensioni
Nella libreria di 10 lettori

Il voto della community

9,4
  • Trama 9,4
  • Personaggi 9,2
  • Stile 9,3
  • Incipit 9,6
  • Finale 9,2
  • Copertina 9,8

BOOKeca

mostra altri

Commenti (5)

  • anastasia80 12 feb 2019 15:49 Segnala abuso

    Era da tempo che desideravo leggere un romanzo su Romolo, da grande appassionata della storia romana. Tutti conoscono Cesare, l'Impero, ma chi si è mai fermato a guardare con maggiore curiosità...

    leggi tutto »

    Era da tempo che desideravo leggere un romanzo su Romolo, da grande appassionata della storia romana. Tutti conoscono Cesare, l'Impero, ma chi si è mai fermato a guardare con maggiore curiosità l'epoca arcaica, quella dei re? Un periodo storico di cui si sa poco anche a livello archeologico, storie tra mito e magia e dei che camminano tra gli uomini. Il tutto raccontato con uno stile impeccabile che ci catapulta in una Roma primordiale fatta di fango, buio e violenza. E, in questo buio, la piccola scintilla che sarà poi la Cittò eterna.

    « chiudi

  • maxpr 11 feb 2019 22:01 Segnala abuso

    Non posso che consigliare Romolo - Il Primo Re: oltre a essere un romanzo avvincente, crudo e spietato come quelli che piacciono a me, è una di quelle opere fonda le proprie pagine su un'ampia...

    leggi tutto »

    Non posso che consigliare Romolo - Il Primo Re: oltre a essere un romanzo avvincente, crudo e spietato come quelli che piacciono a me, è una di quelle opere fonda le proprie pagine su un'ampia documentazione delle fonti, e che mi ha permesso di apprendere la "Storia", quella vera, con la "S" maiuscola, e non quella edulcorata e filtrata a dovere che tante volte ci viene propinata in maniera impropria. Raccomandato a tutti coloro che amano il romanzo storico, in particolare la storia di Roma, ma anche a chiunque cerchi un romanzo ben scritto e personaggi capaci di entrare nel cuore.

    « chiudi

  • HariSeldon 11 feb 2019 10:46 Segnala abuso

    Dai ricordi scolastici, avevo un’idea edulcorata della storia di Romolo: la situavo mentalmente in un mondo mitologico, idilliaco, bucolico, quasi favolistico. Una delle scoperte di questo romanzo...

    leggi tutto »

    Dai ricordi scolastici, avevo un’idea edulcorata della storia di Romolo: la situavo mentalmente in un mondo mitologico, idilliaco, bucolico, quasi favolistico. Una delle scoperte di questo romanzo è invece l’ambientazione feroce e primitiva in cui gli eventi legati alla fondazione di Roma si svolsero. Ne risulta un’epopea affascinante e appassionate, popolata di personaggi memorabili e diversa dagli altri romanzi sulla storia di Roma che siamo abituati a leggere. Spero davvero che, come ho letto in un’intervista agli autori, a questo seguano presto i romanzi sugli altri re di Roma

    « chiudi

1 2 
  • maxpr il 11 feb 2019 21:47 Segnala abuso

    Romolo – Il Primo Re è uno di quei romanzi che ti sorprendono fin dalle prime righe, e lo fa nella maniera più efficace, ovvero attraverso una crudezza che permea l’intero libro, e questo perché...

    leggi tutto »

    Romolo – Il Primo Re è uno di quei romanzi che ti sorprendono fin dalle prime righe, e lo fa nella maniera più efficace, ovvero attraverso una crudezza che permea l’intero libro, e questo perché crudo, violento e primordiale era il mondo in cui vivevano i protagonisti di questa straordinaria avventura: la nascita della Città Eterna a opera del suo fondatore, Romolo. Gli autori ci consegnano una vicenda che affonda nel pieno della realtà di quei tempi, evidentemente grazie a un enorme lavoro di approfondimento delle fonti storiche, ribaltando completamente la visione favolistica che abbiamo imparato a scuola, e raccontandoci avvenimenti fatti di sangue, dolore e morte, ma anche di amore e passione, a iniziare da quella Rea Silvia, madre di Romolo, per la quale e con la quale soffriremo durante le prime fasi del libro, un’empatia che proveremo dalla prima all’ultima pagina anche per tutti gli altri personaggi, primo tra tutti Romolo, eroe tormentato e visionario, dell’epica storia che ci verrà sapientemente svelata pagina dopo pagina. Come la creazione di Roma, quindi, rappresenta il marchio a fuoco della nostra cultura, allo stesso modo Romolo – Il Primo Re è uno di quei libri che ci rapisce e che resta impresso nel cuore, perché è la storia di un uomo straordinario al quale, ancora oggi, dobbiamo il modello di società nella quale noi tutti viviamo.

    « chiudi

     
  • MikeNess il 11 feb 2019 20:34 Segnala abuso

    Gli autori ci descrivono in maniera dettagliata la vita del primo Re di Roma, sin da prima della sua nascita. Con notevole bravura riescono a coinvolgere totalmente il lettore, che viene...

    leggi tutto »

    Gli autori ci descrivono in maniera dettagliata la vita del primo Re di Roma, sin da prima della sua nascita. Con notevole bravura riescono a coinvolgere totalmente il lettore, che viene catapultato in quella misteriosa parte di storia che tanto si confonde col mito. Una lettura che consiglio assolutamente.

    « chiudi

     
  • aspidina il 10 feb 2019 17:25 Segnala abuso

    Albalonga, 772 a. C., nel tempio di Vesta, si consuma l’ultimo amplesso tra Rea Silvia e il giovane amante. Ma solo un dio può possedere la vestale che, scoperta da Amulio, il perfido usurpatore,...

    leggi tutto »

    Albalonga, 772 a. C., nel tempio di Vesta, si consuma l’ultimo amplesso tra Rea Silvia e il giovane amante. Ma solo un dio può possedere la vestale che, scoperta da Amulio, il perfido usurpatore, re della città, può soltanto giurare di essere stata posseduta dal dio Marte in persona. Ecco perché, secondo la leggenda, i gemelli che lei partorirà saranno i figli del dio della guerra. Inizia così la vicenda di Romolo e Remo, due fratelli legati da un rapporto di odio/amore, che gli autori raccontano con un linguaggio semplice, che ci avvicina al protagonista e a tutti i personaggi lungo i ventotto anni attraverso i quali percorreremo insieme a loro, passo dopo passo, le vicende che fanno oramai parte del mito. Nel libro, il rapporto tormentato che lega i due fratelli emerge a tutto tondo, con la veridicità che solo i rapporti realmente vissuti possiedono. Del resto, tale rapporto fatto di un amore viscerale, che il destino e gli dei provvedono a trasformare in qualcosa di diverso, emerge anche nel film "Il primo re", che credo abbia avuto fonti storiche molto simili a quelle del bel romanzo di Forte e di Anselmi. In breve, "Romolo- il primo re" è un gran bel libro, che fruga negli eventi di un ieri lontano e ne ricostruisce vicende, battaglie, amori e odi. Da non perdere, e non solo se siete amanti dello storico.

    « chiudi

     
  • antoniote il 10 feb 2019 17:22 Segnala abuso

    Tutti lo conosciamo ma personalmente non sapevo nulla della vita di Romolo. Tra leggenda e realtà questo Romanzo si legge tutto d'un fiato. Personaggi realistici e curati, trama coinvolgente,...

    leggi tutto »

    Tutti lo conosciamo ma personalmente non sapevo nulla della vita di Romolo. Tra leggenda e realtà questo Romanzo si legge tutto d'un fiato. Personaggi realistici e curati, trama coinvolgente, sorprese, storia e fiction in un mix davvero riuscito. Franco Forte da anni è una garanzia e questo Guido Anselmi una grande e piacevole sorpresa. Consigliatissimo.

    « chiudi

     
  • Mjolneer il 10 feb 2019 13:35 Segnala abuso

    Ho iniziato a leggerlo qualche giorno fa. La sensazione è quella di sentire i cattivi odori, il freddo pungente, la miseria in cui vivono i personaggi, in un'epoca lontana dove ogni giorno nessuno...

    leggi tutto »

    Ho iniziato a leggerlo qualche giorno fa. La sensazione è quella di sentire i cattivi odori, il freddo pungente, la miseria in cui vivono i personaggi, in un'epoca lontana dove ogni giorno nessuno degli esseri umani era al riparo dalla tragedia. Una vita costantemente permeata dall'alone di morte, dalla lotta per la sopravvivenza, dalla rassegnazione di alcuni e dalla determinatezza di altri a farsi travolgere dal fato oppure di essere padroni delle proprie vite e di quelle altrui. Una storia intrigante nella Storia ammantata dalle nebbie fascinose della leggenda. Non è facile raccontare in modo interessante e originale una storia molto conosciuta, ma in questo caso l'obiettivo è centrato. A dimostrazione che nessuna storia viene mai raccontata abbastanza, e che la differenza la fa chi la racconta... Ora sono curioso di vedere anche il film.

    « chiudi

     
  • BeppeRoncari il 10 feb 2019 09:23 Segnala abuso

    "Romolo - Il primo re" affronta il mito della fondazione di Roma da una prospettiva molto interessante. Gli autori, Franco Forte e Guido Anselmi, si chiedono: che cosa potrebbe esserci di vero...

    leggi tutto »

    "Romolo - Il primo re" affronta il mito della fondazione di Roma da una prospettiva molto interessante. Gli autori, Franco Forte e Guido Anselmi, si chiedono: che cosa potrebbe esserci di vero nelle leggende tramandate sui due gemelli? Come è possibile coniugarle con l'indagine storica degli archeologi? Ne risulta un libro di avventura, appassionante, che segue con fedeltà il dettame del mito fondativo di stampo latino (non quello tardo di origine greca, che vedrebbe i latini discendere da Enea). Romolo è buono, riflessivo, lungimirante, pensa agli altri oltre a se stesso e vuole fondare una civiltà. Remo è invece succube del fratello, istintivo, primitivo, violento. Lo scontro fra i due è inevitabile. Dopo la morte di Remo, Romolo deve affrontare un altro antagonista, Tito Tazio, re di Cures, con cui - pochi lo ricordano - è costretto a dividere il regno per alcuni anni. Un'immersione nell'VIII secolo a.C. e nelle nostre leggende più genuine. Consigliato.

    « chiudi

     
  • Lunamithril il 10 feb 2019 09:04 Segnala abuso

    Un ottimo romanzo storico, che gioca con i fatti reali e il mito, fondendoli in modo intelligente e originale. Durante le pagine della storia, viaggiamo nell'VIII secolo a.C. insieme ai più famosi...

    leggi tutto »

    Un ottimo romanzo storico, che gioca con i fatti reali e il mito, fondendoli in modo intelligente e originale. Durante le pagine della storia, viaggiamo nell'VIII secolo a.C. insieme ai più famosi gemelli del mondo antico, identici eppure così diversi fra loro. Uno di loro è egoista e impulsivo, dall'anima brigante, l'altro una figura molto forte: un buono in un mondo brutale e sanguinario, un uomo con una visione, sangue freddo e voglia di distinguersi, che cerca di creare una comunità. Vestali, troni usurpati, rapimenti, guerre fratricide, in uno scenario di fame, sangue e povertà, sono gli ingredienti di una lettura che scorre veloce, scritta in uno stile asciutto e potente. Consigliato.

    « chiudi

     
1 
Sei capace di riscrivere questo libro in 451 caratteri? Prova! Non sono presenti nanoscritti per quest'opera. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?
Già iscritto?
Iscriviti


Lettori che hanno questo libro(10)

Tutti i lettori

Biografia

Forte Franco
Forte Franco

Franco Forte è giornalista professionista, traduttore, sceneggiatore e consulente... leggi tutto

Anselmi Guido
Anselmi Guido

leggi tutto