Ricerca avanzata

Colpa delle stelle

Colpa delle stelle - Green John - wuz.it

di

Hazel ha sedici anni, ma ha già alle spalle un vero miracolo: grazie a un farmaco sperimentale, la malattia che anni prima le hanno diagnosticato è ora in regressione. Ha però anche imparato che i miracoli si pagano: mentre lei rimbalzava tra corse in ospedale e lunghe degenze, il mondo correva veloce, lasciandola indietro, sola e fuori sincrono rispetto alle sue coetanee, con una vita in frantumi in cui i pezzi non si incastrano più. Un giorno però il destino le fa incontrare Augustus, affascinante compagno di sventure che la travolge con la sua fame di vita, di passioni, di risate, e le dimostra che il mondo non si è fermato, insieme possono riacciuffarlo. Ma come un peccato originale, come una colpa scritta nelle stelle avverse sotto cui Hazel e Augustus sono nati, il tempo che hanno a disposizione è un miracolo, e in quanto tale andrà pagato.

Dettagli sul libro
4 recensioni
Nella libreria di 39 lettori

Il voto della community

7,7
  • Trama 8,0
  • Personaggi 8,0
  • Stile 7,7
  • Incipit 7,4
  • Finale 7,5
  • Copertina 7,5

BOOKeca

mostra altri

Commenti (1)

  • pina 05 set 2014 09:25 Segnala abuso

    Avevo tanto amato Love Story e ora ho ritrovato una storia simile, anche se non uguale. Amore e morte, amore e malattia sono una combinazione da un lato molto romantica e dall'altro molto dolorosa....

    leggi tutto »

    Avevo tanto amato Love Story e ora ho ritrovato una storia simile, anche se non uguale. Amore e morte, amore e malattia sono una combinazione da un lato molto romantica e dall'altro molto dolorosa. Se vi piace ridere e piangere contemporaneamente leggendo un libro questo è per voi.

    « chiudi

  • listig il 01 nov 2014 17:21 Segnala abuso

    Sono rimasta molto delusa da questo romanzo. Premetto che non avevo letto la trama prima di cominciarlo, ma visto che era uscito in tv, immaginavo un libro bellissimo e quindi l'ho cominciato. La...

    leggi tutto »

    Sono rimasta molto delusa da questo romanzo. Premetto che non avevo letto la trama prima di cominciarlo, ma visto che era uscito in tv, immaginavo un libro bellissimo e quindi l'ho cominciato. La trama è molto triste, i personaggi hanno un po' di coraggio e molto pessimismo, peraltro capibile vista la situazione. L'ambientazione è carina anche il viaggio che fanno, ma per il resto mi ha proprio depresso. A me piace leggere per evadere dalla realtà e immedesimarmi in personaggi diversi, di conseguenza mi ha davvero rattristato tutta la storia. La copertina "prometteva" qualcosa di più leggero. Non è brutto, ma non lo rileggerei una seconda volta.

    « chiudi

     
  • NWYT83 il 30 set 2014 01:12 Segnala abuso

    Ho letto questo libro tenendo conto che non è per la mia età, 31. Però ci tenevo a leggerlo perché è comunque un caso letterario e preferivo giudicare da me. Non gli do più di tre stelle. Benché...

    leggi tutto »

    Ho letto questo libro tenendo conto che non è per la mia età, 31. Però ci tenevo a leggerlo perché è comunque un caso letterario e preferivo giudicare da me. Non gli do più di tre stelle. Benché tocchi un tema particolare e difficoltoso, a tratti mi sembra fin troppo esemplificativo. Il tormento della malattia e forse la non normalità delle situazioni descritte. Ho letto in qualche recensione, scusate non mi ricordo chi, che addirittura ha provato fastidio. Ecco anche io tratti. Poi mi sono commossa anche io, l'ho letto tutto di un fiato. Politically uncorrect, ma decisamente si può fare di meglio.

    « chiudi

     
  • whilary91 il 23 set 2014 10:21 Segnala abuso

    Scritto in modo banale, inserite qua e là frasi ad effetto (senza alcun senso), certi discorsi davvero inutili che nemmeno nella realtà si fanno. Surreale a dir poco. Hazel e Gus semplicemente...

    leggi tutto »

    Scritto in modo banale, inserite qua e là frasi ad effetto (senza alcun senso), certi discorsi davvero inutili che nemmeno nella realtà si fanno. Surreale a dir poco. Hazel e Gus semplicemente scrivendo una e-mail all'assistente (ah! se fosse cosi facile lo farei anch'io!) riescono ad incontrare Peter Van Houten l'autore di "un imperiale afflizione" (metalibro dal titolo impronunciabile del quale si parla dall'inizio alla fine senza tregua)che poi si scopre un ubriacone. Ma poi abbiamo un altro genio! La fantastica Lidewij assistente di Peter Van Houten che fa salire le scale,nonostante ci sia un ascensore, ad una malata di cancro ai polomoni con la bombola di ossigeno attaccata(Il senso?) Ad un certo punto, Gus chiede al suo amico Isaac se la ragazza gli aveva almeno mandato un sms. Interessante, se non fosse che Isaac è cieco. Personaggi che compaiono e scompaiono senza un apparente motivo. La storia a mio parere è copiata da "La custode di mia sorella" di Jodi Picoult, un libro che tra l'altro consiglio. Ho comprato questo libro perchè ne parlavano ovunque, 14euro buttati.

    « chiudi

     
  • pina il 05 set 2014 09:26 Segnala abuso

    Avevo tanto amato Love Story e ora ho ritrovato una storia simile, anche se non uguale. Amore e morte, amore e malattia sono una combinazione da un lato molto romantica e dall'altro molto dolorosa....

    leggi tutto »

    Avevo tanto amato Love Story e ora ho ritrovato una storia simile, anche se non uguale. Amore e morte, amore e malattia sono una combinazione da un lato molto romantica e dall'altro molto dolorosa. Se vi piace ridere e piangere contemporaneamente leggendo un libro questo è per voi.

    « chiudi

     
1 
Sei capace di riscrivere questo libro in 451 caratteri? Prova! Non sono presenti nanoscritti per quest'opera. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?
Già iscritto?
Iscriviti


Lettori che hanno questo libro(39)

Tutti i lettori

Biografia

Green John
Green John

John Green, nato nel 1977, è un blogger e scrittore dei romanzi, in Italia tutti... leggi tutto