Ricerca avanzata

Caffè amaro

Caffè amaro - Agnello Hornby Simonetta - wuz.it

di

Gli occhi grandi e profondi a forma di mandorla, il volto dai tratti regolari, i folti capelli castani: la bellezza di Maria è di quelle che gettano una malìa su chi vi posi lo sguardo, proprio come accade a Pietro Sala - che se ne innamora a prima vista e chiede la sua mano senza curarsi della dote - e, in maniera meno evidente, all'amico Giosuè, che è stato cresciuto dal padre di lei e che Maria considera una sorta di fratello maggiore. Maria ha solo quindici anni, Pietro trentaquattro; lui è un facoltoso bonvivant che ama i viaggi, il gioco d'azzardo e le donne; lei proviene da una famiglia socialista di grandi ideali ma di mezzi limitati. Eppure, il matrimonio con Pietro si rivela una scelta felice: fuori dalle mura familiari, Maria scopre un senso più ampio dell'esistenza, una libertà di vivere che coincide con una profonda percezione del diritto al piacere e a piacere. Attraverso l'eros, a cui Pietro la inizia con sapida naturalezza, arriva per lei la conoscenza di sé e dei propri desideri, nonché l'apertura al bello e a un personalissimo sentimento della giustizia. Durante una vacanza a Tripoli, complice il deserto, Maria scopre anche di cosa è fatto il rapporto che, fino ad allora oscuramente, l'ha legata a Giosuè. Comincia una rovente storia d'amore che copre più di vent'anni di incontri, di separazioni, di convegni clandestini in attesa di una nuova pace.

Dettagli sul libro
1 recensione
Nella libreria di 6 lettori

Il voto della community

8,8
  • Trama 9,0
  • Personaggi 10,0
  • Stile 9,0
  • Incipit 8,0
  • Finale 9,0
  • Copertina 8,0

BOOKeca

mostra altri

Commenti

Non sono presenti commenti per quest'opera. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?
  • fiore65 il 03 mag 2016 09:20 Segnala abuso

    Finalmente ho ritrovato l'autrice de La Zia Marchesa e de La Mennulara...romanzo che mi ha fatto innamorare dell'autrice e della Sicilia. ..in questo romanzo si ritrova tutta l'atmosfera...

    leggi tutto »

    Finalmente ho ritrovato l'autrice de La Zia Marchesa e de La Mennulara...romanzo che mi ha fatto innamorare dell'autrice e della Sicilia. ..in questo romanzo si ritrova tutta l'atmosfera dell'antica nobiltà con le abitudini, i pettegolezzi e il lento scorrere del tempo che caratterizza la vita di queste persone. Splendido ritratto di donna forte e determinata....Consigliatissimo..bellissimo libro.

    « chiudi

     
Sei capace di riscrivere questo libro in 451 caratteri? Prova! Non sono presenti nanoscritti per quest'opera. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?

Il parere della redazione di Wuz

  • Lente, arcaiche, scelte con estrema cura, sono le frasi usate da Simonetta Agnello Hornby in uno dei suoi romanzi più belli e ambiziosi. Per gustarne appieno la lettura bisogna fare qualche passo in dietro, non solo con la fantasia, immaginando le vite che si svolgevano in una Sicilia remota, ma soprattutto un lungo sospiro per rallentare il ritmo della lettura. Continua a leggere

Già iscritto?
Iscriviti


Lettori che hanno questo libro(6)

Tutti i lettori

Biografia

Agnello Hornby Simonetta
Agnello Hornby Simonetta

Vive dal 1972 a Londra, dove svolge la professione di avvocato ed è stata presidente per... leggi tutto