Ricerca avanzata

Bermuda. Il triangolo maledetto

Bermuda. Il triangolo maledetto - Berlitz Charles - wuz.it

di

Descrizione non disponibile

Dettagli sul libro
1 recensione
Nella libreria di 4 lettori

BOOKeca

mostra altri

Commenti

Non sono presenti commenti per quest'opera. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?
  • librisenzaglo il 07 nov 2018 19:48 Segnala abuso

    Berlitz era un linguista (ne parlava trenta) e autore di manuali linguistici prima di sfornare questo longevo bestseller. Riporta citazioni e testimonianze più report fotografici per entrare nel...

    leggi tutto »

    Berlitz era un linguista (ne parlava trenta) e autore di manuali linguistici prima di sfornare questo longevo bestseller. Riporta citazioni e testimonianze più report fotografici per entrare nel dettaglio della maledizione più famosa di sempre dopo quella di Tutankhamon. Il famigerato triangolo si trova nell’Atlantico occidentale. Attribuito solo per maggiore prossimità alle Bermuda, che in realtà si trovano a nord di questa immaginaria geometrica. Le altre punte sono a ovest con la Florida meridionale e a sud con le Bahamas. Come specifica Berlitz, assomiglia più a un’ellisse che a un triangolo. Le sparizioni si sono fatte più massicce a partire dal 1945, che è anche l’anno di una delle più celebri sparizioni, quello dello squadrone 19. Errore di navigazione, esaurimento del carburante o rapimenti UFO? La storia dello squadrone 19 è bissata per seguaci solo dall’arcinoto caso della Mary Celeste. Le correnti hanno restituito la nave ma l’equipaggio è scomparso nel nulla: ancora gli UFO oppure gli esperimenti sull’invisibilità del supersegreto progetto Filadelfia? Altro enigma marittimo: la sparizione (datata 4 marzo 1918) del mercantile militarizzato americano U.S.S. Cyclops nella tratta fra le Barbados e la Virginia. Si parlò della sua tendenza a rullare, e a questa si ispirarono nel 1972 gli sceneggiatori de “L’avventura del Poseidon” di Ronald Neame con Gene Hackman. Chi ha visto il film o il suo remake sa che il transatlantico Poseidon finisce per capovolgersi senza affondare. L’immaginario triangolo va a toccare il Mare dei sargassi, detto così per via del sargasso: un tipo d’alga che può incagliare le navi e trasformare il pericoloso triangolo d’acqua in un (poco realistico) cimitero di navi. Poco realistico perché, come ammette lo stesso Berlitz, i vermi e l’usura le farebbero affondare prima. Nelle varie epoche persino Cristoforo Colombo e l’Apollo 12 vi hanno avuto a che fare e si sono imbattuti nel fenomeno della cosiddetta “acqua bianca“: essa parrebbe formata da banchi di pesci luminescenti. Il Triangolo delle Bermuda è solo l’area più tristemente nota, ma ce ne sono altre nel globo terracqueo che condannano a identica fine i malcapitati passeggeri. A esempio il Mare del Diavolo in Giappone. Se ti è piaciuto l'inizio, continua a leggere la recensione sul blog pop nerd di Libri Senza Gloria: http://librisenzagloria.com/bermuda-il-triangolo-maledetto-di-charlie-berlitz/

    « chiudi

     
Sei capace di riscrivere questo libro in 451 caratteri? Prova! Non sono presenti nanoscritti per quest'opera. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?
Già iscritto?
Iscriviti


Lettori che hanno questo libro(4)

Tutti i lettori

Biografia

Berlitz Charles
Berlitz Charles

leggi tutto