Ricerca avanzata

La biografia di Le Carré John

Poole, 19/10/1931
Le Carré John

John le Carré è nato nel 1931. Si laurea a Oxford nel 1956, presso il Lincoln College, in letteratura tedesca. Nel 1959 diventa funzionario del Foreign Office, il Ministero degli Esteri britannico, e successivamente agente segreto del Secret Intelligence Service, incarico che ricoprirà per alcuni anni e che gli fornità l'ispirazione e soprattutto la comprensione profonda dei meccanismi e giochi di potere tra nazioni; tutti aspetti che rendono i suoi scritti nettamente più interessanti, realistici e tridimensionali rispetto a delle semplici spy-story. Impregnati dell'atmosfera da Guerra Fredda, ricchi di suspense e di umorismo, i suoi libri hanno ottenuto un successo internazionale e centinaia di imitatori.
Esordisce con Chiamata per il morto nel 1961, cui segue, fra gli altri, La spia che venne dal freddo (1963), La talpa (1974), Tutti gli uomini di Smiley (1983), La tamburina (1984), La Casa Russia (1989), Il direttore di notte (1993), Amici assoluti (2003), Il canto della missione (2006), Yssa il buono (2008), Il nostro traditore tipo (2010), Una questione delicata (2013). 
Il sarto di Panama (1996) e Il giardiniere tenace (2001) costituiscono delle eccezioni perché sono storie di spionaggio con risvolti comici nel primo e sociali e civili nel secondo (si tratta di un'accusa contro le aziente farmaceutiche e un grido d'allarme per la tragica situazione africana). In Un ingenuo e sentimentale amante vi sono invece alcuni tratti autobiografici. In Italia è pubblicato da Mondadori.
L'autore ha vinto diversi premi letterari importanti dedicati al genere giallo e noir, tra cui il premio Gold Dagger nel 1963 e nel 1977; il Mystery Writers of America nel 1984, il Martin Beck Award nel 1986 e il Raymond Chandler Award nel 2001.



Le Carré John In rete

Già iscritto?
Iscriviti