Ricerca avanzata

La biografia di Massini Stefano

Firenze, 22/9/1975
Massini Stefano

Stefano Massini (Firenze 1975) è saggista, sceneggiatore, drammaturgo e firma del quotidiano la «Repubblica». È uno degli autori italiani più rappresentati nei palcoscenici di tutto il mondo. Ha vinto due premi Ubu (nel 2013 e nel 2015), di cui uno per il complesso della sua opera drammatica.

Esordisce nel 2005 con L'odore assordante del bianco, con il quale si aggiudica il Premio Pier Vittorio Tondelli, seguito da Processo a Dio, Memorie del boia, La fine di Shavuoth e Balkan Burger, riuniti in un unico volume da Ubulibri nel 2006 e ancora da Einaudi nel 2017.
Ubulibri ha pubblicato un'altra sua raccolta di testi: Trittico delle gabbie, oltre a Donna non rieducabile, una pièce incentrata su Anna Politkovskaja. Nel 2015 Einaudi pubblica nella sua Collezione di teatro anche 7 minuti. Consiglio di fabbrica.

Qualcosa sui Lehman (Mondadori, 2016) è l'opera più ambiziosa e di maggior successo di Massini; la versione teatrale che ne è tratta – in Italia ultima regia di Luca Ronconi – è stata rappresentata in tutto il mondo ed è in cartellone al National Theatre di Londra per la regia del premio Oscar Sam Mendes. Ha vinto inoltre il premio Selezione Campiello e il Premio SuperMondello 2017. Nel 2015, all'indomani del grandissimo successo del suo Lehman Trilogy, è stato nominato consulente artistico del Piccolo Teatro di Milano. Anche da L'interpretatore dei sogni (Mondadori 2017) verrà tratto uno spettacolo teatrale, in scena al Teatro Strehler di Milano da Gennaio 2018. Nel 2018 più testi di Massimi sbarcheranno in scena a Broadway.



Il sito dell'autore

I libri di Massini Stefano

Già iscritto?
Iscriviti