Ricerca avanzata
Articolo

L’inquilina del piano di sopra. Un classico del teatro di Pierre Chesnot

In scena a Milano al teatro San Babila fino a domenica 5 marzo 2017 e poi prosegue la tournée in tutta Italia.

Siamo nel cuore di agosto, Parigi è calda e deserta. Bertrand (Ugo Dighero) è uno scapolo burbero che vive il suo quotidiano con tranquillità, Sophie (Gaia De Laurentiis) gestisce una fabbrica di caramelle e sta per tentare il suicidio: ha 40 anni ed è ancora sola. Comincia così “L’inquilina del piano di sopra”, una deliziosa favola moderna che vede due protagonisti in crisi esistenziale incontrarsi casualmente grazie a una perdita d’acqua dal bagno, per poi innamorarsi.

inquilina
Un classico del teatro di Pierre Chesnot (anche autore di “Alla faccia vostra”, attualmente in tournèe con Gianfranco Jannuzzo e Debora Caprioglio) con la regia brillante di Stefano Artissunch.
Due ore di comicità intelligente, che raccontano temi importanti con leggerezza: la solitudine, la paura di non piacere, il timore di dare e ricevere amore, la convivenza, il non voler invecchiare, i piccoli drammi della vita di tutti i giorni.

Dighero e la De Laurentiis sono ottimi attori di teatro, che convincono e rendono credibili i due personaggi scatenando situazioni comiche leggere ma non banali, e sorprendendo il pubblico che li premia con lunghi applausi in una prima milanese sold-out. Azzeccata anche la presenza di Suzanne (Laura Graziosi) che con intervalli comici ballati al telefono convince Sophie a non buttare via la sua vita e le lancia la sfida di tentare di rendere felice un uomo.
La scenografia è bella, particolare e originale nel rendere i due piani degli appartamenti di Bertrand e Sophie, che in spazi ridotti riempiono la scena con una recitazione anche molto corporea, fatta di gag esilaranti come la scena della prima cena tra i due protagonisti.

“L’inquilina del piano di sopra” è una commedia dai buoni sentimenti, che mette buon umore perché parla di vita quotidiana, e soprattutto parla d’amore.
Una serata a teatro scaccia-pensieri, al San Babila di Milano fino al 5 marzo.

di Alessio Gaburri

inquilina.

Commenti



Non sono presenti commenti su questo documento. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?
Già iscritto?
Iscriviti