SPIRITUALITA' E RELIGIONI

Jacques Duquesne
Maria
Ritratto della donna più famosa e meno conosciuta della storia

“È chiaro. La madre di costui poteva essere soltanto una donna eccezionale, luminosa. Ma donna tra le donne. Che condivideva in tutto la condizione umana. E che andò, con lui, sino alla fine della strada.”

Una delle figure più affascinanti della storia sacra è in realtà anche una delle meno conosciute. Partendo da questo presupposto Duquesne, giornalista e studioso di tematiche religiose, ha analizzato tutti i dati certi sull’esistenza e sulla vita di Maria, cercando di ricostruirne l’aspetto divino ma soprattutto quello umano.
“Con il rispetto, l’obiettività e la modestia dovuti – scrive l’autore – bisogna cercare di esaminare il ‘caso’ in tutti i suoi aspetti e partire in cerca di Maria. Quella della storia e quella della fede. Infatti l’una e l’altra non sono in opposizione. Se si crede che Dio si è incarnato in Gesù, si è fatto uomo in Gesù, bisogna anche considerare la vita di costui e di conseguenza quella di sua madre dal punto di vista storico, cosa che mi accingo a fare basandomi sugli studi degli specialisti”.
Un modo per ritrovare Maria di Nazaret spogliata di tutte le immagini che le sono state attribuite e gli abiti che ha dovuto indossare da circa venti secoli. Una donna che fu madre e che, come tutte le madri, si oppose a certe prese di posizione del figlio, che soffrì terribilmente per lui, che lavorò moltissimo, della quale sappiamo pochissimo e che fu praticamente ignorata dagli Atti degli Apostoli dopo l’ascensione di Gesù. Forse proprio perché donna?

Per una visione di Maria criticata dalla Chiesa:
Je vous salue Marie di Jean-Luc Godard, un film del 1984
Tradizionale e adatto a tutti
Maria figlia del suo figlio di Fabrizio Costa
Una storia portata alle estreme conseguenze
La passione di Cristo di Mel Gibson
Una bellissima figura di Madonna
Il Vangelo secondo Matteo di Pier Paolo Pasolini, datato 1964

Di Giulia Mozzato

Maria di Jacques Duquesne
Titolo originale: Marie
Traduzione di Francesco Bruno
218 pag., Euro 15,00 - Corbaccio (Saggi)
ISBN: 88-7972-724-9

Le prime voci

INTRODUZIONE

La donna più famosa di tutta la storia del mondo è sorta dal buio, dall'ignoto.
I Vangeli che la fecero conoscere non dicono nulla dei suoi genitori, né della sua nascita, nemmeno del suo incontro con Giuseppe, il marito.
Eppure, i testi biblici più antichi, cui quei Vangeli talora s'ispirano, non erano avari di genealogie e di precisazioni. Nemmeno quando parlavano di donne. Rebecca, per esempio, moglie di Isacco, figlia di un arameo chiamato Batuel. O Sefora, moglie del grande Mosè, figlia di un madianita (nomade arabo), chiamato, questi, Raguel. Oppure, ancora, Abigail, prima moglie del re Davide.
È vero che gli autori di questi testi sacri non ebbero il coraggio o la possibilità di elencare le settecento mogli e le trecento concubine di Salomone - delle forestiere, peraltro - che lo distolsero dal vero Dio.


© 2005 Casa Editrice Corbaccio


L’autore

Jacques Duquesne, scrittore e giornalista, ha fondato e diretto Le Point, presiede il Conseil de surveillance di L'Express e collabora a La Croix e ad altre testate. È autore di saggi di argomento religioso, fra cui Jesus e di romanzi di successo. Maria è rimasto a lungo in cima alle classifiche francesi e i diritti di traduzione sono stati venduti anche in Germania, Spagna, Portogallo, Ungheria, Polonia, Repubblica Ceca, Brasile e Corea.


23 dicembre 2005