SPORT E SPETTACOLO


Zelig for Emergency. Con DVD

“Io nel maggio dell’86 c’ero. E mi sono fatto vent’anni dentro” Claudio Bisio

Oltre due ore di risate. Una puntata intera di Zelig, registrata per raccogliere fondi da devolvere a Emergency. Questo il contenuto del DVD. Nel libro si racconta la nascita del cabaret milanese, per mano di Gino e Michele, con in più le testimonianze dei comici che hanno calcato il suo palcoscenico in questi 20 anni, da Claudio Bisio ad Antonio Cornacchine, da Enrico Bertolino a Rosalia Porcaro.

Su Emergency

E (Emergency)

Su Zelig

Viale Monza 140. Storie, protagonisti, spettacoli di Zelig, il cabaret più famoso d'Italia

Piccoli “Zelig” crescono

Abbracciati da sola che c'ho d'anda' via
Alice guarda i gatti e i gatti guardano le alici
Edizione straordinaria. Mingozzi, ci sei??!?
Franco, oh Franco! Dalla Calabria con furgone
In amore la donna vuole tribolare
Robe che fanno girare gli ammennicoli. Manuale di sopravvivenza urbana
Le cicale. Anno 2006

Di Francesco Marchetti

Zelig for Emergency. Con DVD
120 pag., Euro 17,00 - Kowalski, 2005
ISBN: 88-7496-306-8

Le prime righe

Zelig, per Zelig
La leggenda di viale Monza

Milano, anno del Signore 1986, Naviglio Martesana, numero civico 140 di viale Monza: la leggenda metropolitana di Zelig nasce da questo momento. Il Derby di viale Monterosa ha appena chiuso i battenti: dal suo palco, a partire dagli anni sessanta, sono uscite miriadi di comici, cantautori, intrattenitori, oggi famosi o famosissimi.La sua eredità pesa e anche molto. A Milano il cabaret prima di ogni altra cosa deve essere un punto di ritrovo, una casa, e locali che tentino di imitarne l'esempio ce ne sono, ma certe cose non si improvvisano certo dall'oggi al domani. In viale Monza 140 c'è un cortile pergolato dove nel dopoguerra si erano installate le sedi dei due partiti della tradizione operaia, Pci, Psi e un circolo di quartiere di sinistra, il CIFUP, con all'interno il classico bar ritrovo di una volta dove gli anziani trovavano l'immancabile quartino e le imprescindibili boccette. Proprio a ridosso di viale Monza, proseguimento di corso Buenos Aires verso la periferia, scorre il Naviglio della Martesana, canale costruito da mani d'uomo per convogliare l'acqua del Lambro verso la città. La parte più caratteristica del canale è quella che va da Cassina de pomm - dalle parti di Greco - ai Buschett appena oltre viale Monza, punto in cui un antico ponticello ad arco ingentilisce la rabbia del cemento.

È proprio lì che nasce Zelig.


© 2005, Kowalski editore


19 dicembre 2005