Anna Colombo
Gli ebrei hanno sei dita
Una vita lunga un secolo

“So bene che il vero interesse di questi fogli sta in ciò che possono dire degli avvenimenti, dei tempi sullo sfondo: dato che il mio è un punto di vista non sempre considerato dagli storici: è il riflesso di sommovimenti grandiosi in un’esistenza grigia di piccola borghese.”

Igino Domanin
Gli ultimi giorni di Lucio Battisti

“I nostri orgasmi si moltiplicavano, mentre i nostri discorsi persero di senso…”.

Yehoshua Kenaz
La grande donna dei sogni

“Nonostante ciò aveva avuto non poche ore di serenità e persino di gioia. Così, da solo.. Amava la propria stanza che, sì, era veramente modesta ma sempre in ordine, pulita, dignitosa. Non aveva mai aspirato ad altro. Però la domanda ‘Perché deve essere così?’ spesso gli dava molto fastidio. Qual era il suo difetto che lo allontanava dalle amicizie e allontanava gli altri da lui?”

Michele Perriera
Finirà questa malìa?

“Prima. Pensarci prima. Prima che il mondo precipiti nel baratro della vanità. Non voglio più sentire a cose fatte, ‘Questa è la vita’. Quale uomo ragionevole sarebbe pronto ad accettare che la vita sia questa guerra senzap osa che ci accompagna dentro e fuori?
Ebbene, dalla vita rassegnata io voglio dimettermi come dalla vita violenta. Voglio cercare un mondo che mi faccia sentire altrove da ogni forma di ebetismo e di abbandono.”


Livia Pomodoro
A quattordici smetto

“Quando parliamo di ‘accoglienza’ di ragazzi soli sul nostro territorio forse non ci rendiamo conto fino in fondo che l’onere che ci assumiamo è talmente grande da poter essere tranquillamente paragonato a una genitorialità sia pure nuova e diversa.”

Abdourahman A. Waberi
Transit

"Gli erranti, gli apolidi, che sono i veri e propri creatori, come i nomadi del deserto, servono solo a una cosa almeno quaggiù in terra. Sono le nostre guide – di questo il nonno ne è convinto – quelle che ci indicano i sentieri da percorrere per la traversata dell’esistenza."

6 giugno 2005