REGALARE UN ROMANZO
Isabel Allende
La foresta dei pigmei

“La vista dall’alto offriva un piccolo campionario della varietà e della bellezza del paesaggio africano. Si lasciarono alle spalle la riserva naturale in cui avevano trascorso la settimana, vaste pianure rossastre e calde, punteggiate di alberi e animali selvatici. Volarono sopra aridi deserti, foreste, montagne, laghi, fiumi, villaggi, separati l’uno dall’altro da grandi distanze. A mano a mano che procedevano verso l’orizzonte, indietreggiavano nel tempo.”

Tracy Chevalier
La Vergine azzurra

“Isabelle stava quasi sempre a capo chino durante la funzione, ma si sistemò in modo da riuscire a vedere la Vergine, qualora avesse osato alzare gli occhi. “

Michael Connelly
Lame di luce

“La paura era sempre in agguato. Paura del rifiuto, della delusione, dell’amore, dei sentimenti che covavano sotto la superficie. Si agitava dentro di me come in un mixer, e il risultato era una sorta di frullato che mi riempiva fino all’orlo, tanto che sarebbe bastato un nonnulla per farlo traboccare.”

Jeffery Deaver
Spirali

“Il direttore del carcere porse il documento a Manko. Lui e il suo avvocato avevano già visto la versione faxata dalla corte e quella notte Manko si limitò a scorrere il foglio con aria annoiata. Sul suo volto non vidi alcuna traccia del freddo stupore tipico dei prigionieri condannati mentre leggevano l’ultima lettera che avrebbero mai ricevuto.”

Federico Fellini
Racconti umoristici
“Marc’Aurelio” 1939-1942

“Tema: Gli sci
Dicono che lo sci sia uno sport divertente, sano e apportatore di calore. Niente di più vero! Io infatti mi sono divertito un mondo su di una vetta del Terminillo a baciare una ragazza bionda mentre per riscaldarmi avevo bruciato gli sci e le racchette.”
17-01-1940
Compito di Fellini

Dacia Maraini
Colomba

“Eccola che esce di casa presto, tenendo per il manubrio la bicicletta bianca e blu. Ha i capelli raccolti in un nodo dietro la nuca, a coda di cavallo. Ha gli occhi stretti in uno sforzo di determinazione. Dove andrà? Nessuno lo sa, neanche chi racconta la storia.
La scrittrice segue con gli occhi apprensivi il suo personaggio che pedala su uno stradino di montagna.”

Bianca Pitzorno
La bambinaia francese

“Miss Jane ha cominciato a interrogare Adèle, a chiederle dei genitori, del posto doveva viveva prima di venire in Inghilterra, dei suoi rapporti con monsieur Edouard… Dédé è stata bravissima. Ha risposto a tutto, ma senza darle nessuna informazione compromettente.”

Abraham Yehoshua
Il responsabile delle risorse umane
Passione in tre atti

“Il responsabile delle risorse umane – che dopo essere stato separato dal resto dei passeggeri è pregato con molta gentilezza di recarsi nell’hangar delle merci – rassicura se stesso: ‘E allora? Tra poco arriverà la console a sollevarmi dalla poca responsabilità che mi sono assunto senza che ce ne fosse bisogno e se lei tarderà, ho un telefonino satellitare che mi metterà facilmente in comunicazione con chiunque al mondo. E non sono neppure solo, perché il giornalista e il fotografo al mio seguito possono certificare il mio ruolo in questa storia’”.

Marion Zimmer Bradley
L'erede

“Leslie non aveva più alcuna voglia di prendere le misure per le tende. Avrebbe chiamato l’agente immobiliare per dirgli che qualcun altro aveva le chiavi della casa e che aveva visto uscire una persona; avrebbe insistito per far cambiare le serrature prima del trasloco.”


23 dicembre 2004