10 ANNI E PIU'

Nelson Mandela
Le mie fiabe africane

Sicuramente questo libro può essere letto anche dai bambini più piccoli, ma per l’intensità e la complessità di alcune delle bellissime fiabe raccolte, ci sembra che l’età migliore per avvicinarsi a Le mie fiabe africane sia quella in cui si comincia davvero a partecipare alla vita collettiva, a comprendere i grandi problemi del mondo e le differenze culturali. L’autore delle fiabe è davvero un protagonista della storia dell’umanità di questi decenni, talmente celebre da non avere bisogno di ulteriori presentazioni. Il libro è riccamente illustrato con tavole e disegni bellissimi che raffigurano luoghi, persone e animali che stanno al centro di tutte le storie. È l’Africa la vera protagonista, con i suoi spazi e il fascino delle sue genti molto diverse tra loro in un continente di così vaste proporzioni. Dal Malawi al Sud Africa, dal Botswana allo Zambia, lo sguardo di Mandela vede e racconta queste differenze facendo comprendere ai ragazzi la complessità di una regione geografica così “esotica”.

Le mie fiabe africane di Nelson Mandela
Titolo originale: Madiba Magic
Nelson Mandela’s Favorite Stories for Children
Traduzione di Bianca Lazzaro
190 pag. , ill., Euro 21,00 – Edizioni Donzelli
ISBN: 88-7989-892-2

Le prime righe

Premessa


«Noi non vogliamo, non vogliamo affatto intendere,
che quel che ci accingiamo a raccontare sia vero».

Sono queste le parole con cui i cantastorie Ashanti danno inizio ai loro racconti, e sono forse anche le parole più adatte per introdurre un'antologia come questa, in cui la maggior parte delle storie ha subito nel corso dei secoli tante metamorfosi. Nel migrare di popolo in popolo o da un gruppo etnico all'altro, es-se hanno acquisito fronzoli e orpelli e talvolta hanno subito adattamenti.
Una storia infatti è una storia, e ognuno di noi la può raccontare secondo la propria immaginazione, il proprio modo di essere e il proprio ambiente; e se alla nostra storia succede di mettere le ali e di diventare proprietà di altri, noi non possiamo trattenerla. Un giorno tornerà da noi, arricchita di nuovi dettagli e con una voce nuova. Questa caratteristica dei racconti folcloristici trova espressione nella tradizionale formula con cui il cantastorie Ashanti conclude la sua narrazione: «Quella che ho raccontato è la mia storia, dolce o amara che vi sia sembrata, qualcosa portatela con voi e qualcosa lasciate che torni a me». In questa antologia, alcune delle più antiche storie africane vengono restituite con voci nuove ai bambini dell'Africa, dopo aver viaggiato per molti secoli e attraverso spazi sconfinati.

© 2004 Donzelli Editore


L'autore

Nelson Mandela, Premio Nobel per la Pace nel 1993, è forse la voce più rappresentativa dell’Africa nel mondo. Sudafricano, a causa delle sue battaglie contro l’apartheid ha trascorso ventisei anni in un carcere di massima sicurezza. Nel 1994 è stato eletto Presidente della Repubblica del Sudafrica. Dal 1999 ha abbandonato la vita politica attiva.


17 dicembre 2004