10 ANNI E PIU'

Angela Nanetti e Roberto Innocenti
Era calendimaggio

Ecco un libro per i giovani lettori più appassionati. Non si tratta di un testo “facile”, bisogna dirlo subito per indirizzare al meglio le scelte di chi desiderasse regalarlo a un ragazzo. Il lettori ideale è interessato alla storia e alla letteratura trecentesche, conosce un po’ Dante Alighieri, quel tanto che basti a comprendere meglio la storia che viene raccontata, che proprio attorno alla figura del poeta fiorentino verte. Anche nella scelta linguistica Angela Nanetti ha preferito raccogliere alcuni elementi del passato e la scrittura, pur nel suo insieme semplice, riprende in molti passaggi un vago stile “dantesco”. Da sottolineare anche le belle tavole che accompagnano il testo, opera di Roberto Innocenti, che aiutano i giovani lettori a ricostruire usi e costumi (dall’abbigliamento alle case, agli arredi) dell’epoca.

Era calendimaggio di Angela Nanetti, Roberto Innocenti
Illustrazioni di Roberto Innocenti
134 pag., ill., Euro 18,00 – Edizioni Einaudi Ragazzi
ISBN: 88-7926-505-9

Le prime righe

Capitolo 1


- Conoscerla io non la conobbi: nella carne intendo, come sposo o amante. No, messer Guido... Mai la sfiorai se non con lo sguardo, da lontano. Eppure nessuno più di me la conobbe e più profondamente l'amò. Né tanto a lungo. Dal giorno in cui la vidi per la prima volta, ed era maggio...
- Tacete ora, messer Alighieri, e riposate. Parlerete domani.
Il vecchio scosse il capo, stizzoso. Giaceva spossato tra i cuscini, la fronte madida per lo sforzo del respiro, il viso ormai scavato da ombre violacee. Il mento aguzzo era percorso da un tremito e un filo di saliva gli colava dal labbro, pendulo e inerte. Solo gli occhi, sotto le palpebre socchiuse, conservavano l'antico ardore. Occhi mobili e acuti, da uccello predatore, che sembravano ancora più vivi in quel corpo devastato.
- Domani... Sa Iddio se rivedrò il giorno, domani, — ansimò il vecchio. — No, piuttosto spostate la lucerna e sedetevi qui accanto, ché vi voglio raccontare. Dunque s'era vicino a calendimaggio e messer Folco de’ Portinari, che aveva le case vicino a noi e soleva fare grande festa in questa circostanza, invitò me e mio padre. Credo che fosse la prima volta, a quanto mi fu detto, e ciò forse si dovette a quell'incontro a Pasqua in San Giovannino... Entrambi, mio padre e lui, battezzavano due maschi, benché per Folco quello fosse il sesto figlio e per Alighiero, mio padre, solo il terzo…

© 2004 Einaudi Ragazzi


Gli autori

Angela Nanetti (Premio Andersen – Il Mondo dell’Infanzia 2003, Miglior Autore) è nata a Budrio, in provincia di Bologna, ma vive a Pescara. Ha scritto una ventina di storie e romanzi per bambini e adolescenti, alcuni dei quali sono stati tradotti in numerose lingue. Nel 2002 è stata finalista al prestigioso “Jugendliteraturpreis” di Francoforte.

Roberto Innocenti considerato oggi fra i trenta illustratori più bravi del mondo, comincia la sua attività come disegnatore di cartoni animati, grafico e designer. Il suo percorso recente è contrassegnato da un crescente successo di critica e di pubblico, e gli ha valso prestigiosi premi in tutto il mondo.


17 dicembre 2004