10 ANNI E PIU'

Mino Milani
Un angelo, probabilmente

Protagonista della storia un uomo, rimasto orfano in tenera età per colpa della guerra, incapace di trovare il vero senso della vita, malgrado il benessere raggiunto. Per cercare una possibile risposta Mario, questo è il suo nome, parte per l’Africa. Quella terra così differente e lontana lo affascina al punto di decidere di stabilirvisi. Ma anche qui arriva la terribile onda della guerra e dello sterminio dei popoli. Mario incontra sul suo cammino un bambino rimasto senza famiglia, come lui tanti anni prima, e lo accoglie nella sua casa. È il primo passo verso una nuova direzione della sua esistenza. I bambini diventeranno ben presto molti e la sua casa si trasformerà in un rifugio, l’unico possibile, per tante giovani vite.
Un romanzo avventuroso, ma anche un testo su cui riflettere che mette in campo una serie di interrogativi: dal senso della realtà all’abisso che divide nord e sud del mondo, dalla terribile esperienza della guerra e della crudeltà insensata alla speranza di una nuova vita, libera dalla violenza e aperta al futuro.

Un angelo, probabilmente di Mino Milani
Illustrazioni di Gianni De Conno
119 pag., ill ., Euro 14,50 – Edizioni El (Il tesoro n. 41)
ISBN: 88-477-1444-3

Alcune righe

La casa


Non molto dopo il suo arrivo, il riccone decise di costruirsi una casa: non certo a Gurundi, non certo nella capitale, ma in una piccola valle che aveva conosciuto durante i suoi safari fotografici, e di cui si era innamorato. Era un bel posto, verde e abbastanza ricco d'acqua, piuttosto vicino a una immensa savana, un territorio arido e polveroso chiuso da squallide colline.
La casa, nel mezzo di una grande spianata verde, recintata da una staccionata bianca, fu costruita a tempo di record. Tutta circondata da un porticato, era spaziosa, comoda: sarebbe stata benissimo anche in Italia, o in Francia, o in America.
Degli operai che l'avevano costruita, cinque o sei erano rimasti là, al servizio del riccone.
La casa non mancava di nulla. Un pozzo profondissimo dava tutta l'acqua che si voleva, grandi pannelli solari fornivano l'energia elettrica necessaria: seduto alla sua scrivania, contemplando la spianata verde, la piatta distesa della savana e il profilo delle colline, attraverso internet il riccone poteva comunicare con chi voleva, e quindi, da quell’angolo d’Africa, mandava avanti le sue aziende e accumulava altri quattrini, all’incirca come se fosse stato a Milano o a New York.

© 2004 Edizioni El


L'autore

Mino Milani (Pavia 1928) ha pubblicato il suo primo racconto per ragazzi sul “Corriere dei Piccoli” nel 1953. Dieci anni dopo è entrato a far parte della redazione di quello stesso settimanale., che ha ospitato numerosi suoi racconti e romanzi. Storico, saggista e collaboratore di importanti testate giornalistiche, è anche autore di romanzi per adulti. Fra i suoi titoli più recenti pubblicati presso Edizioni El ed Einaudi Ragazzi ricordiamo: La storia di Tristano e Isotta, La storia di Dedalo ed Icaro, La storia di Orfeo e Euridice, La storia di Ulisse e Argo. La storia di Enrico VIII e delle sue sei mogli.


L'illustratore

Gianni De Conno vive e lavora a Milano. Terminati gli studi artistici si è specializzato in cinema d'animazione e scenografia, e all'attività cinematografica ha affiancato presto quella editoriale. Dal 1997 a oggi ha illustrato oltre quaranta libri per ragazzi, pubblicati in italiano, inglese, francese e tedesco. Per la sua attività ha ricevuto numerosi premi e riconoscimenti, nazionali e internazionali. Insegna illustrazione editoriale presso la Scuola del Fumetto di Milano.


17 dicembre 2004