ITALIA - DAL MONDO: Cina, Israele, Russia, Zimbabwe
ITALIA
Andrea Camilleri
La pazienza del ragno

“Tutto quello che succede nel nord, fascismo, liberazione, industrializzazione, da noi arriva con molto ritardo, come un’onda pigra. E quindi anche da noi qualche magistrato si risvegliò.”

Carla Cerati
L’intruso

“Ero piccola, allora, non certo in grado di fare considerazioni complesse; però sono cresciuta con la sensazione di non esistere per lui, di contare meno di niente. Naturalmente lo ripagavo d’egual moneta: per me mio padre era un mobile ingombrante che mi dava fastidio, anziché essere necessario; se non fosse esistito sarei stata più contenta.”


DAL MONDO: Cina, Israele, Russia, Zimbabwe
Shen Congwen
Il vecchio e il nuovo

“La ragazzina abbozzò un lieve, inconsapevole sorriso. I raggi obliqui del sole proiettavano in un angolo del cortile l’ombra della pertica del bucato svettante sulla terrazza: l’effetto non era diverso da quello che, in un posto lontano, l’ombra di una bandiera di carta produceva sulla tomba del padre tanto atteso.”

Yehuda Gur-Arye
Vetro di Hebron
Racconti israeliani

“Un silenzio teso regnava ora in casa. I famigliari parlavano sussurrando, come per paura di svegliare qualcuno dal sonno. La madre era stesa sul letto, con uno straccio bagnato sulla fronte. Quando si fece buio, Muhssein mise alcune cose in una borsa e uscì per far ritorno alla grotta.”

Aleksandr Ikonnikov
Ultime notizie dal letamaio

“’La Russia, un impero che ha assoggettato centinaia di popoli, festeggia l’indipendenza? Ma l’indipendenza da chi? Da che cosa?’ Poi, però, senza starci a pensare più di tanto, capirono: l’indipendenza gli uni dagli altri, cioè lo Stato se ne infischia di te e tu te ne infischi dello Stato. Questo pensiero fu un sollievo per tutti, che quindi furono doppiamente felici dell’evento.”

Yvonne Vera
Le vergini delle rocce

“Queste donne vitali e impazienti, si sono procurate una libertà che fa risplendere le loro voci. Conoscono tutto quanto ci sia da conoscere su qualunque cosa ci sia da conoscere, e hanno assaggiato la propria libertà matura, perché è veramente loro, questa libertà. Loro non hanno frainteso.”


15 ottobre 2004