TUTTO BAMBINI

Jenny Oldfield
Sei una frana, Lucy!

“Lucy – Lucy – Lucy – non – non – non! Prima Miss Ambler e Bernie King. Ora ecco sua mamma. Non fare questo, Lucy. Lucy, sei una frana! Era stufa marcia.”

I criceti, collana diretta dalla bravissima Donatella Ziliotto, sono i fratellini più piccoli degli Istrici, la serie storica della casa editrice Salani che ha divertito ormai diverse generazioni di ragazzi. All’interno di questa collana è nata una sezione dedicata espressamente alle bambine, Piccole pesti, assolutamente controcorrente rispetto alle tradizionali storie di “rossetti, vestiti e amori”. Le bambine non vogliono più essere criticate se amano lo sport, se si divertono a fare giochi più irruenti, se non restano sedute composte con il vestitino di pizzo perfettamente stirato ma preferiscono indossare una tuta e rotolarsi nell’erba e nel fango e se vogliono trovare nei racconti che leggono protagoniste simili a loro, come Lucy: una piccola peste che non ama molto le regole scolastiche, né la sua compagna Betty, sempre così ordinata e pulita e preferisce giocare a calcio con i maschi, in particolare con Jimmy. Lucy ne sta architettando una delle sue: vuole scappare di casa per potersi dedicare completamente al suo sport preferito e diventare un supercampione frequentando l’Accademia di Kevin Crowe, un ex portiere degli Steelers. Ma questa scuola esiste davvero? E scappare di casa è una scelta così “furba”? E, ancora, Betty è così antipatica come sembra?
Una lettura per bambine dagli otto anni circa: piccole pesti che amino tutte quelle storie che raccontano i loro gusti e le loro passioni.

Sei una frana, Lucy” di Jenny Oldfield
Titolo originale: You’re a Disgrace, Daisy!
Traduzione di Simona Scandellari
Illustrazioni di Lauren Child
94 pag., ill., Euro 6,00 – Edizioni Salani (I criceti n. 92)
ISBN: 88-8451-393-6

Le prime righe

Uno

«Lucy Morelli, stai attenta, la tempera è... fresca! Oddio!» L’avvertimento di Miss Ambier giunse troppo tardi.
Lucy aveva ormai allungato la mano sopra il tavolo di arte per prendere un pennello pulito e aveva sbavato il bel disegno di Betty.
« Oh, Miss! Lucy ha rovinato il mio girasole! » piagnucolò Betty.
L’insegnante attraversò la classe per controllare il danno.
« Lo so, cara. E ha rovinato anche la camicia della sua immacolata uniforme scolastica ».
Lucy abbassò lo sguardo sul suo petto ricoperto di tempera gialla. Poi si pulì la mano appiccicosa sulla gonna grigio scuro.
« Ferma, Lucy! » strillò Miss Ambler.
Di nuovo troppo tardi. Ora la gonna di Lucy era in tinta con la sua camicia. E allora? pensò. La tempera viene via, no?
Tutto quello che voleva era un pennello pulito per iniziare il suo disegno. E ora Betty stava facendo tutta quella confusione per uno stupido girasole.

© 2004 Adriano Salani Editore


L'autrice

Jenny Oldfield ha due figlie, Katie ed Eve – le conosce bene, le bambine! – con cui gioca a tennis, fa giardinaggio, va a cavallo e viaggia. Aveva cominciato come maestra, ma poi basta: ora scrive cose buffe sulle maestre, è molto meglio.


9 aprile 2004