DISPERAZIONE E DISPERANZA - LETTERATURA E VITA - PAROLE E MUSICA
DISPERAZIONE E DISPERANZA
Franz Krauspenhaar
Le cose come stanno
(Una lettera risentita)

"Do giudizi su tutti, ma io chi sono? E la mia vita cos'è, se non una vita pienamente squallida, con un impiego a termine, presso dei frati che licenziano i dipendenti senza un valido motivo, come fa il tuo amico Krausbernard?"

Álvaro Mutis
Storie della disperanza

"La perenne armonia di un corpo e, attraverso quella, l'urlo solitario di un altro essere che ha tentato di comunicare con la persona che ama e ci è riuscito, sia pure in modo vago e imperfetto, gli bastarono per entrare nella morte con una gran gioia, che si confondeva con il sangue che sgorgava a fiotti. Un'ultima freccia lo inchiodò a terra spaccandogli il cuore. Ma era ormai in preda a quella disordinata. sfuggente allegria di chi si sa padrone dell'illusorio vuoto della morte."


LETTERATURA E VITA
Alicia Giménez-Bartlett
Una stanza tutta per gli altri

"È progressista, favorevole a un governo di sinistra e di conquiste sociali, ma all'improvviso scopre con sorpresa non priva di un certo orrore che anche la sua serva è un membro di quell'entità astratta chiamata ‘popolo'. Questo la turba, e risorgono in lei vecchi pregiudizi di classe."

Haydn Middleton
L'ultima fiaba dei fratelli Grimm

"L'opera non è soltanto mia - precisò Grimm con un sorriso. - Ho raccolto le Fiabe con il mio compianto fratello minore. Inoltre abbiamo avuto a disposizione un materiale ricchissimo, nelle storie che ci ha raccontato la gente comune dell'Assia... In realtà non abbiamo fatto altro che restituire al Volk quanto un tempo gli apparteneva."


PAROLE E MUSICA
Vladimiro Bottone
Mozart in viaggio per Napoli

"La mente uditiva di Mozart: l'attrezzatissimo laboratorio pronto a ripartire la piena del coro in singole parti, in singole voci. Pronto a riversarle nell'invaso - vasto, notturno, sacro - della sua memoria da dio."

Roberto Cotroneo
Chiedimi chi erano i Beatles
Lettera a mio figlio sull'amore per la musica

"Non c'è nulla che viaggi meglio e più velocemente della musica. Nulla che si sappia mescolare meglio. Pensa al jazz, la musica nera, che è oggi una musica universale, che appartiene a tutti. Pensa alla musica che arriva da lontano, suonata da strumenti sconosciuti, che finisce spesso per entrare nel patrimonio di ognuno di noi."


16 gennaio 2004