Per i più piccoli - Primi lettori - Per i più grandi - Guide e manuali - Mille ricette - Un'idea per tutti


Horacio Quiroga
I racconti della foresta


Siamo in una regione misteriosa e ancora in gran parte sconosciuta: nella provincia di Misiones, nel nordest dell'Argentina. Questi racconti, conosciutissimi nell'America latina, arrivano finalmente anche da noi per di più arricchiti dai prodigiosi disegni di Pedro Scassa. Tutti i bambini potranno fare conoscenza con la tartaruga gigante che conosce il sentimento della riconoscenza e sa sacrificarsi per amicizia, con il pappagallo Pedrito chiacchierone e vendicativo, con la cerbiattina golosa e disubbidiente, e con tanti altri animali della foresta che forse da noi non si possono incontrare.
Quiroga sa parlare ai bambini e soprattutto ha capito come il rapporto con gli animali sia prezioso per gli esseri umani e come forse molti abbiano dimenticato che quando si compie un gesto di generosità si ha sempre poi una ricompensa.

I racconti della foresta di Horacio Quiroga
A cura di Francecsa Lazzarato
Illustrazioni di Pedro Scassa
136 p., Euro 14,00 - Edizioni Editori Riuniti
ISBN: 88-359-5438-X



Un racconto

Storia di un cucciolo di coatí
e di due cuccioli d'uomo

C'era una volta un coatí che aveva tre figli. Vivevano tutti insieme nella foresta, mangiando radici, frutta e uova d'uccello. Quando sentivano qualche rumore si lasciavano cadere dagli alberi a testa in giù e scappavano via con la coda alzata.
Quando i piccoli coatí furono un po' cresciuti, la madre li riunì in cima a un arancio e disse:
- Piccoli miei, ormai siete abbastanza grandi per procurarvi il cibo da soli. Dovete imparare, perché quando sarete adulti vi toccherà andarvene per il mondo da soli, come fanno tutti i coatí. Il più grande di voi, che ha una passione per gli insetti cascarudos, ne troverà quanti ne vuole nei tronchi imputriditi, perché è là che vivono. Il secondo, che è un gran mangiatore di frutta, potrà coglierla in questo stesso aranceto: ci sono arance fino a dicembre. Il terzo, che vuoi mangiare solo uova d'uccello, può trovarle dappertutto, perché ovunque ci sono nidi. Però è meglio che stia lontano dai campi coltivati, dov'è pericoloso avventurarsi. Piccoli miei, guardatevi soprattutto da una cosa: i cani. Molto tempo fa ho lottato con loro e so quel che dico: è per questo che ho un dente rotto. Dietro ai cani arrivano immancabilmente gli uomini, e con loro un gran rumore che uccide. Quando sentite questo rumore farsi vicino, buttatevi giù dall'albero, per alto che sia. Se non lo farete, una fucilata vi ucciderà di sicuro.

© 2003 Edizioni Editori Riuniti


L'autore

Horacio Quiroga (1878-1937), uruguaiano, è stato uno dei maggiori narratori latinoamericani del primo Novecento. Scrittore dalla potente immaginazione e dall'animo malinconico e tormentato, trascorse gran parte della sua vita tra le foreste di Misiones, in Argentina. Ispirandosi in parte a Kipling e in parte a Poe, scrisse più di 200 racconti, tra cui Racconti d'amore, di pazzia e di morte, Il selvaggio, Anaconda, Gli esiliati, Aldilà.


L'illustratore

Pedro Scassa, architetto, è nato a Rio de Janeiro nel 1954.Vive in Italia da quindici anni dedicandosi all'illustrazione e alla grafica. Ha lavorato per le principali testate italiane e ha esposto suoi lavori in varie mostre in Italia e all'estero, incluse tre personali. Come illustratore per ragazzi ha lavorato per Giunti e Orecchio Acerbo. Ha illustrato favola l'Enciclopedia della favola.

il libro successivo...



dicembre 2003