ALTRI MONDI DA SCOPRIRE

Giulio Albanese
Il mondo capovolto
I missionari e l'altra informazione

"L'editoria missionaria dispone della più efficace rete di inviati speciali che si conosca. Vivono dal di dentro il come e il perché dei fatti, ritraggono l'umanità del Sud del mondo concentrando l'obiettivo sui volti della gente, sulle luci e le ombre delle periferie al di là dei soliti stereotipi."

Giulio Albanese è missionario comboniano e giornalista, collaboratore di Avvenire, Radio Vaticana e RadioRai, ma soprattutto fondatore della Misna, l'agenzia di stampa internazionale delle congregazioni missionarie cattoliche. È da questo punto d'osservazione che si sviluppa un saggio interamente dedicato al senso dall'informazione rapportato al lavoro svolto dai missionari e ai problemi che essi trovano lungo il difficile percorso nelle varie realtà locali dei paesi in cui operano. Si tratta di un libro scritto in prima persona, con tutta la passione e la sofferenza che comporta. "In questi anni non poche persone mi hanno chiesto perché un missionario debba fare il giornalista – scrive Albanese – L'interrogativo è legittimo ma credo, senza presunzione, che la risposta lo sia altrettanto. Perché la ‘Missione' è innanzitutto e soprattutto ‘Comunicazione'di una Buona Notizia che deve dare speranza in un mondo caratterizzato da profonde ingiustizie, ma anche da fermenti di speranza. Cono convinto che i missionari e le missionarie ‘fanno davvero notizia'. Non solo quando sono perseguitati, uccisi o protestano contro i regimi totalitari, ma sempre per l'eroismo della loro vita quotidiana". La prima parte del volume è dedicata alla nascita di una realtà importante, la Misna (Missionary Service News Agency), un'agenzia giornalistica specializzata nel diffondere notizie e servizi di approfondimento e reportage sul Sud del mondo che ha trovato in internet una giusta collocazione e uno spazio interessante (http://www.misna.org/). Seguono drammatiche Storie di guerra e di Pace raccontate in prima persona, dalla Sierra Leone al Mozambico all'Uganda, per incontrare i protagonisti di guerre mercenarie, più o meno ambiguamente sostenute dall'Occidente, e i reduci di massacri spaventosi, prevalentemente ignorati dai media dei paesi ricchi. Un capitolo è dedicato ai Poveri: dai bambini di strada ai malati di Aids che trovano aiuto soltanto nelle organizzazioni missionarie, cui è dedicato l'ultimo capitolo del saggio (con il ritratto di alcuni protagonisti importanti), in forte contrasto con quello precedente incentrato sulle figure dei leader locali.

Il mondo capovolto. I missionari e l'altra informazione di Giulio Albanese
175 pag., Euro 13.00 - Edizioni Einaudi (Gli Struzzi n. 572)
ISBN 88-06-16529-1

Le prime righe

La Misna: cronaca della sua invenzione

L'informazione dei Senza Voce.

A parole si afferma che viviamo in un "villaggio globale" in cui le notizie, sulle ali delle moderne tecnologie, dovrebbero viaggiare alla velocità della luce. E come si spiega allora che sono davvero pochi i volonterosi che riescono a mantenersi informati su fatti, anche rilevanti, accaduti a Timbuctu o a Dar es Salaam? La darsena del nostro angusto mondo televisivo è intasata da programmi di piccolo cabotaggio, assai deludenti sia dal punto di vista informativo sia, a maggior ragione, da quello formativo. La sensazione è che la sete di conoscenza degli utenti venga mortificata dallo stordimento collettivo, indotto ad arte perché il pubblico cerchi e trovi appagamento in un mercato massmediale che risponde solo a logiche di interessi economici quasi sempre impresentabili dal punto di vista etico. La stampa italiana, inoltre, contrariamente a quanto avviene in altri Paesi come la Francia o il Regno Unito, è da sempre affetta da una sorta di provincialismo in base al quale da tempo in molte redazioni, anche serie e impegnate, si tende a sostenere e dimostrare che ai lettori interessano solo gli accadimenti del portone accanto e non quelli che li fanno sentire cittadini del mondo, il gossip più dell'analisi politica internazionale.

© 2003 RCS Giulio Einaudi Edizioni


L'autore

Giulio Albanese è nato a Roma nel 1959. Missionario comboniano e giornalista, ha studiato teologia in Uganda. Da vari anni è collaboratore di "Avvenire", Radio Vaticana e RadioRai. È stato direttore del "New People Media Centre" di Nairobi. Nel dicembre 1997 ha fondato la Misna, l'agenzia di stampa internazionale delle congregazioni missionarie cattoliche.


Di Giulia Mozzato


7 novembre 2003