ROMANZO STORICO

Bernard Cornwell
Il cavaliere nero

"Nell'accampamento degli assedianti cominciarono a diffondersi voci su un uomo in sella a un cavallo livido, la cui apparizione coincideva con la morte di qualcuno. Una morte procurata da un lungo dardo, una freccia inglese, eppure il cavaliere non aveva alcun arco, solo un'asta che recava in cima il cranio di un cervo, e tutti sapevano quale creatura cavalcasse il livido destriero e che cosa significasse un cranio infitto su un palo."

Gli amanti della narrativa d'avventura d'ambientazione storica non saranno delusi dal nuovo romanzo di Bernard Cornwell, che prosegue la storia iniziata nel precedente L'arciere del re: un concentrato di tutti gli elementi tradizionalmente presenti nelle opere che si inscrivono in questo ampio filone letterario. Protagonista della storia è ancora Thomas di Hookton, un abile arciere inglese che decide di mettersi alla ricerca di una delle reliquie può celebri della cristianità, il Santo Graal dopo aver recuperato in precedenza la sacra lancia con cui san Giorgio uccise il drago. Certo che, come tramandato dalla leggenda, il Graal fornisca l'invincibilità a chi lo possiede, Thomas intende trovarlo e offrirlo come prezioso regalo al suo re. Ma, com'è ovvio, la sua ricerca non potrà essere semplice né tantomeno priva di pericoli. Sulle tracce del Graal l'arciere risale verso l'Inghilterra del Nord, giungendo sino al suo paese natale e scoprendo un prezioso libro del padre, ricco di informazioni importanti. Poi però ritorna rapidamente a Sud, per attraversare la Manica e portare aiuto ai compagni in difficoltà, in particolare a Sir Guillaume, stretto d'assedio con i suoi soldati in uno dei tanti momenti difficili della Guerra dei Cent'anni. Ma sceglie di farlo nascondendosi sotto le spoglie di un cavaliere nero misterioso e terribile la cui abilità di colpire con un lungo dardo le sue vittime diventa subito leggendaria... Tra miti , misteri, valenti cavalieri, acerrimi nemici e amori perduti il nostro cavaliere troverà ogni sorta d'avventura tra Inghilterra e Francia, in una ricostruzione storica intrisa di fantasia, avvincente e ricca di colpi di scena.

Il cavaliere nero di Bernard Cornwell
Titolo originale: Vagabond
Traduzione di Donatella Cerutti Pini
484 pag., Euro 18.00 - Edizioni Longanesi (La Gaja Scienza n. 708)
ISBN 88-304-2084-0

Le prime righe

PARTE PRIMA

INGHILTERRA, OTTOBRE 1346

FRECCE SULLA COLLINA

Era ottobre, quel periodo dell'anno ormai prossimo al termine in cui le greggi venivano portate al macello in previsione dell'inverno e i venti che spiravano da settentrione annunciavano l'arrivo del gelo. Le foglie dei castagni avevano assunto una tinta dorata, i faggi erano diventati simili a torce fiammeggianti e le querce sembravano scolpite nel bronzo. Stava già calando l'oscurità allorché Thomas di Hookton, con la sua donna, Eleanor, e l'amico, padre Hobbe, giunse alla masseria in cima alla collina e il fattore si rifiutò di aprirgli la porta, ma gli urlò, attraverso il battente di legno, che i viandanti potevano dormire nella stalla. La pioggia sferzava la marcescente copertura di frasche. Thomas portò il loro unico cavallo sotto quel riparo che dovevano condividere con una catasta di legna da ardere, sei maiali rinchiusi tra le assi di un rozzo recinto e, in un angolo, una montagnola di penne, segno che una gallina era stata appena spiumata. Furono le penne a rammentare a padre Hobbe che quello era il giorno in cui si celebrava san Gallo, e raccontò a Eleanor come costui, una sera d'inverno, nel rientrare in casa avesse trovato un orso intento a rubargli la cena. «Il santo allora ordinò all'animale di smetterla », le disse, « e, dopo avergli fatto una bella ramanzina, lo obbligò ad andare a prendergli la legna per il fuoco.»
«Ho visto questa scena in un dipinto», ricordò Eleanor. «Non è forse vero che l'orso divenne il suo servo?»
"Sì, perché Gallo era un sant'uomo », spiegò padre Hobbe. «Gli orsi non portano la legna a nessuno! Solo a chi è santo. »

© 2003 Longanesi & C. Edizioni


L'autore

Bernard Cornwell è nato a Londra e si è laureato alla London University. Dopo aver lavorato per molti anni presso la BBC, si è dedicato alla narrativa e, oltre alla serie incentrata su Richard Sharpe, ha scritto La sfida della tigre e Assalto alla fortezza, ha scritto altri romanzi di successo, tra cui Scia di fuoco, Figlia della tempesta, Il mistero dei Girasole e Stonehenge. Il cavaliere nero prosegue il filone sulla ricerca del Graal iniziato con L'arciere del re.


Di Giulia Mozzato


31 ottobre 2003