GIALLI

Joe R. Lansdale
Bad Chili

"Quella notte dormii male. La mente vagava dalle immagini del video, a Raul e a Leonard. Lui e io litigavamo spesso. Leonard perdeva le staffe con facilità, ma in quel caso non sapevo cosa pensare, o cosa aspettarmi. Volevo aiutarlo, tuttavia una cosa è piegare un po' la legge, un'altra molto diversa è calpestarla e prenderla a calci in culo."

Ecco un autore interessante sia dal punto di vista della costruzione della storia che da quello della forma narrativa. Texano affezionatissimo alla sua terra d'origine (e si percepisce bene anche leggendo i suoi romanzi) Lansdale racconta storie spesso molto violente, supportate da intelligenti trame "gialle" che si accostano talora alla fantascienza, altre volte all'horror grottesco, sempre "sopra le righe", nascondendo in fondo un grande senso etico della vita. Come accade a molti autori "di genere" Joe R. Lansdale ha un suo pubblico di lettori "sfegatati" che condividono con lui anche i gusti personali e che conservano con religiosa cura copie dei suoi libri in edizioni originali e tradotte. A questo proposito, prossimamente nelle pagine di Café Letterario troverete una divertente intervista della serie "dietro la penna" in cui Lansdale svelerà alcuni piccoli dettagli della sua personalità "segreta"...
Se avete già letto Il mambo degli orsi, sempre edito in Italia da Einaudi, ritroverete in Bad Chili la stessa coppia di investigatori decisamente inusuali e anticonformisti: Hap Collins e Leonard Pine. Tra vivaci vicende personali che coinvolgono entrambi in crisi sentimentali (con innamoramenti e relazioni chiuse) e vari incredibili incidenti di percorso, primo fra tutti l'aggressione di uno scoiattolo al braccio di Hap con successiva inevitabile prevenzione antirabbica, i nostri due si ritrovano "circondati" da cadaveri mentre tentano di svolgere un'indagine sulla morte di un motociclista ucciso con un colpo diretto alla testa. Primo ostacolo da superare: dimostrare che Leonard non c'entra nulla con questo omicidio, anche se l'uomo era il nuovo compagno del suo amato Raul...

Bad Chili di Joe R. Lansdale
Traduzione di Alfredo Colitto
257 pag., Euro 9.00 - Edizioni Einaudi (Einaudi tascabili. Stile libero n. 1082)
ISBN 88-06-16438-4

Le prime righe

I.

Era metà aprile quando tornai dal mio lavoro in mare e scoprii che il mio buon amico Leonard Pine aveva perso il posto di buttafuori all'Hot Cat Club, perché in un momento di rabbia, dopo aver cacciato un attaccabrighe fuori dal locale, mentre quello era ancora a terra, Leonard aveva tirato fuori l'uccello e gli aveva pisciato sulla testa. Poiché un buon numero di clienti del club era fuori a guardare quella testa di cazzo rimbalzare come una pallina da ping-pong tra le mani di Leonard, e poiché Leonard non era stato neppure abbastanza discreto da voltarsi di spalle, quando aveva deciso di annaffiare la testa del babbeo, la direzione del locale era stata incline a credere che avesse esagerato.
Leonard non capiva perché. Anzi, secondo lui era stata un'ottima idea. Disse ai gestori che se si fosse sparsa la voce della sua impresa, i potenziali attaccabrighe si sarebbero detti: — Se crei dei problemi all'Hot Cat Club, ti arriva addosso quel bastardo di un negro frocio, e ti piscia sulla testa. Tenendo conto della generale omofobia e del razzismo della popolazione locale, Leonard considerava che una cosa del genere avesse una capacità deterrente maggiore della pena di morte. La direzione non fu d'accordo. Erano desolati, dissero, ma dovevano proprio licenziarlo.

© 2003 Giulio Einaudi Editore


L'autore

Joe R. Lansdale è uno dei più brillanti autori del genere dell'ultima generazione. Scrive con scioltezza romanzi, racconti e fumetti, passa indifferentemente dall'horror al noir, dalla fantascienza al western. Ha scritto: La notte del driv-in, il suo capolavoro di fantascienza e Il morbo degli orsi.


Di Giulia Mozzato


6 giugno 2003