GUSTARE LA VITA

Claudia Frank e Francesca Natali
Arte del ricevere
Quando il gesto dell'ospitalità diventa arte ed emozioni

I PIATTI
Controllare la condizione dei vostri servizi di piatti e porcellane, prima di decidere quante persone invitare: il servizio di piatti per una cena seduta deve essere completo, piatti piani grandi, piatti per l'antipasto piccoli, piatti da dessert; piatti leggermente concavi o fondine, per il primo piatto...

Si parla di stile, di classe, non di ricchezza e di lusso. L'arte di ricevere descritta in questo bel libro è infatti un modo di affrontare l'ospitalità che è eleganza e raffinatezza, ma soprattutto affetto nei confronti dell'ospite e coinvolgimento emotivo. Stare insieme ai familiari o agli amici in modo gradevole, in un ambiente accogliente, circondati dal gusto e da qualche "tocco speciale" è fonte di benessere e permette una migliore comunicazione affettiva. Dedicare quindi qualche ora alla propria casa e alla preparazione della tavola è tutt'altro che una perdita di tempo: è un voler bene che è anche un volersi bene.

Arte del ricevere. Quando il gesto dell'ospitalità diventa arte ed emozioni di Claudia Frank e Francesca Natali
186 pag., ill., Euro 37.00 - Edizioni Baldini e Castoldi
ISBN 88-8490-250-9

Le prime righe

PREMESSA

L'ospitalità nasce dal cuore e ogni occasione di incontro dovrebbe essere pensata in funzione del piacere di ricevere e di far trascorrere ai nostri ospiti delle ore indimenticabili. Non è necessario in realtà rivolgersi alla più esperta party planner o alla più mondana organizzatrice di eventi per rendere una serata indimenticabile, sarà la nostra sensibilità a fare la differenza e a gratificare gli ospiti.
Il ricevere amici con calore e spontaneità richiede, come recita Angiolo Silvio Novaro, "...un po' di gentilezza, il cuore sempre aperto per ognuno che viene, ci vuole così poco a farsi voler bene..."
La passione per il ricevere è uno scrigno prezioso che tutti noi possediamo. È bene sperimentare e sperimentarsi mettendo in pratica vecchie conoscenze e tradizioni di famiglia con nuovi spunti personali, ma anche lasciarsi andare e azzardare abbinamenti insoliti.
È utile apprendere nozioni tecniche e piccoli trucchi pratici che aiutano a ottimizzare le nostre capacità organizzative e rispolverare ogni tanto libri di bon ton o antichi ricettari di famiglia, ma anche farsi ispirare da una stagione, un tema o un cibo che vogliamo condividere. Può essere divertente riaprire i vecchi armadi con i servizi della nonna e preparare romantiche tavole dal sapore retrò con pizzi e limoges rosa; oppure organizzare un sushi party di ispirazione orientale a base di tè e cucina esotica.
La festa è ben riuscita se chi entra in casa nostra viene avvolto da un turbine di sensazioni che lasciano un piacevole segno tangibile.
L'Arte del ricevere è come mettere in scena un'opera teatrale. Occorre un'ispirazione iniziale; la stesura di una sceneggiatura che coinvolgerà i partecipanti; la rappresentazione con tutti i dettagli estetici pratici e logistici in sintonia all'atmosfera che vogliamo esprimere. Il nostro lavoro consiste nell'organizzare e creare la coreografia di sensazioni, profumi, luci, colori, fiori, menù, musiche ed emozioni che dovremo offrire agli ospiti... come un direttore d'orchestra che sa regalare la poesia e il miracolo di un concerto perfetto.

Le autrici


© 2002 Baldini e Castoldi


Le autrici

Claudia Frank si è laureata in lettere specializzandosi in comunicazione sociale e media. Si è occupata di organizzare eventi e pubbliche relazioni per importanti agenzie. Grande studiosa di cucina, conoscitrice del mondo del tè e dell'arte della tavola, ha dato vita, con Francesca Natali, all'ArtedelRicevere, società che si occupa di organizzazione di eventi, consulenza e formazione. Ha aperto a Milano un negozio sull'arte di offrire il tè specializzato nella diffusione e conoscenza di questa antica bevanda come stile di vita.

Francesca Natali è graphic designer e si è specializzata in comunicazione pubblicitaria, web e visual marketing. Ha ereditato la vocazione imprenditoriale dal padre, trasformando l'azienda di famiglia in una nuova realtà professionale che offre prodotti di comunicazione editoriale e multimediale.


18 dicembre 2002