I SEGRETI DELLA MENTE

Giacomo Papi
Papà
Sapere tutto e rimanere felici. Dal concepimento ai primi mille pannolini

"Lei è gonfia come una mongolfiera, pesante come Madre Terra, esausta come Abebe Bikila dopo la maratona olimpica di Roma. Il padre è un'ombra che si aggira per casa aspettando che avvenga qualcosa."

Non è facile essere un papà "in attesa": tutti si occupano della mamma e del piccolo in arrivo e lui si sente tagliato fuori, davvero trascurato. Per fortuna Giacomo Papi, giornalista di Diario, ha deciso di scrivere un vero manuale dedicato a questa figura sempre in ombra, ma carica di ansie, inesperienze e palpiti d'amore per quella pancia che ogni giorno di più annuncia la venuta di un nuovo membro della famiglia. Il linguaggio spiritoso e brillante non manca però di fornire indicazioni "vere" e utili, e consigli operativi assolutamente preziosi. Ad esempio è importante che il neopapà abbia ben presente gli stadi dello sviluppo del piccolo all'interno della pancia materna, impari a conoscerlo e a familiarizzare con lui giorno dopo giorno. Divertenti anche gli affettuosi consigli per chi deve assistere al momento fatidico del parto e preziosi i sostegni psicologici rivolti al futuro padre in una situazione in cui gli si richiede molta lucidità: non è il protagonista di quelle ore, ma è un attore di certo importante!

Papà. Sapere tutto e rimanere felici. Dal concepimento ai primi mille pannolini di Giacomo Papi
222 pag., Euro 12.00 - Edizioni Pratiche (Nuovi Saggi)
ISBN 88-7380-736-4

Le prime righe

Avvertenza e modalità d'uso

Se c'era una cosa che aveva imparato frequentando corsi preparto, sale d'attesa e reparti ostetricia era che di bambini nel mondo ne nascevano a schifiltone. Fino all'anno prima gli amici che restavano incinti erano rari come vesciche in Paradiso. Poi, fu un'epidemia. Un esercito di infanti premeva alle porte. Le pance si gonfiavano, le tette lievitavano, le nausee imperversavano. Alle cene non si parlava d'altro. Le future madri si lamentavano e i futuri padri provavano la parte. Non ci volle molto a capire che il ruolo maschile non era ancora stato scritto per bene. Gli uomini dovevano informarsi e partecipare, ma tenendosi un passo indietro rispetto al vero centro di gravitazione dell'interesse generale. Non detenevano neanche lontanamente il cinquanta per cento delle azioni della Parto Spa. Decise che valeva la pena di raccontare tutto. Tutto quello che leggerete in questo libro: le cose da sapere e quelle da ignorare, la successione degli eventi e le nozioni elementari per fare bella figura, l'emozione di un bambino e le difficoltà che può provocare in un uomo. Avvertiva un dovere morale nei confronti del resto dell'umanità che in quel momento, ai suoi occhi, appariva come un'infinita schiera di padri spaventati e fuori posto.

© 2002 Pratiche Editrice


L'autore

Giacomo Papi, giornalista, è nato a Milano nel 1968. Lavora a Diario.


Di Grazia Casagrande
e Giulia Mozzato


novembre 2002