IL FASCINO DELLA SCIENZA

Margherita Hack
Vi racconto l'astronomia

"In conclusione, tutti i pianeti scoperti fino ad oggi non sono adatti a ospitare forme di vita, ma è importante considerare che i nostri mezzi non ci consentono ancora di rivelare la presenza di terre."

Una scienziata straordinaria che ha da tempo capito il valore della divulgazione e che ha, in questo settore, posto un grande impegno permettendo anche a chi non ha competenze specifiche di penetrare alcuni misteri delle stelle. Quest'ultima opera nasce dalla continua sollecitazione che Margherita Hack dichiara di avere avuto dalle numerose lettere e e-mail di ragazzi e ragazze che le hanno posto ogni sorta di domande sull'astronomia. Il libro non è però rivolto solo ai più giovani, ma parla a tutti coloro che non possiedono una preparazione adeguata perché le sole nozioni apprese a scuola non permettono di capire l'evoluzione di questa scienza affascinante.
Schede, disegni e fotografie rendono più chiari gli argomenti trattati.

Vi racconto l'astronomia di Margherita Hack
162 pag., Euro 15.00 - Edizioni Laterza (i Robinson/Letture)
ISBN 88-420-6755-5

Le prime righe

     CAPITOLO I
STORIA DELL'ASTRONOMIA
DALL'OSSERVAZIONE A OCCHIO
NUDO AI RADIOTELESCOPI

1. Astronomia, astrofisica e astrologia

Sin dalla più remota antichità l'uomo ha cercato di comprendere l'universo che lo circonda, d'interpretare i movimenti degli astri, i disegni delle costellazioni, la ciclicità di alcuni eventi come il succedersi del giorno e della notte e quello delle stagioni. L'astronomia è la scienza che studia i corpi celesti, cioè le stelle e i pianeti; oggi, con questo nome, s'intende in particolare l'astronomia classica, le cui origini risalgono agli albori della civiltà.
In particolare gli antichi greci e poi gli arabi si erano accorti che la posizione degli astri cambiava col tempo, e distinsero le stelle dai pianeti, osservando che le stelle conservano la stessa posizione relativa l'una rispetto all'altra, mentre i pianeti si muovono tra di esse: "pianeta", infatti, è una parola che deriva dal greco e significa "stella errante". I greci consideravano pianeti il Sole, la Luna e i cinque visibili ad occhio nudo, ossia Mercurio, Venere, Marte, Giove e Saturno. Oggi la parola pianeta indica i corpi celesti, Terra inclusa, che ruotano intorno al Sole. Il Sole è una stella. I corpi minori che orbitano attorno ai pianeti - e con essi intorno al Sole - si chiamano "satelliti". La Luna è il satellite della Terra.

© 2002 Gius. Laterza & Figli Editore


L'autrice

Margherita Hack si è laureata in Fisica a Firenze nel 1945. Ha diretto l'Osservatorio Astronomico di Trieste dal 1964 al 1987. La sua carriera di astrofisica l'ha vista premiata con le più alte onorificenze italiane e straniere, fino all'ultima - nel 1998 - di Medaglia d'oro e Diploma di prima classe per i benemeriti della Scienza e della Cultura del Ministero dell'Università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica. Professore emerito dell'Università di Trieste e Presidente del Consorzio per lo sviluppo degli Istituti di Fisica della stessa Università, è Socio nazionale dell'Accademia dei Lincei. Ha pubblicato oltre 250 lavori su riviste internazionali ed è autrice di una ventina di volumi scientifici e di divulgazione.


Di Grazia Casagrande
e Giulia Mozzato


novembre 2002