RACCONTI AL FEMMINILE

Doris Lessing
La storia di un uomo che non si sposava
E altri racconti

"Ma lo scoiattolo accorre veloce al cancello, solleva le zampette come fosse un questuante; poi con quelle anteriori raspa le mie gambe, come un gatto che chiede di essere nutrito o accarezzato. Volti le spalle, svolti un angolo... e non c'è più nulla."

Su Doris Lessing la critica ha ormai scritto e detto tutto ciò che era possibile, analizzando nelle sue opere non solo la costruzione dei personaggi femminili, che ne ha fatto un'autrice sin dagli anni Sessanta popolare per il suo impegno, ma anche un coinvolgimento politico e sociale di grande forza e indubbia importanza nel panorama letterario internazionale. Della celebrata autrice sia di ponderosi romanzi che di racconti brevi (in entrambi i generi viene considerata straordinariamente abile nel costruire una trama coerente e completa) la casa editrice Guanda ripropone ora tredici racconti già editi nel 1989 nella collana Narratori della Fenice e scritti dall'autrice tra gli anni Sessanta e Settanta. Quello che dà il titolo al volume racconta l'Africa, luogo fondamentale nella formazione di Doris Lessing, vissuta a lungo in Rhodesia, attraverso uno strano protagonista, Johnny Blakeworthy, sessantenne stuanco delle donne (dopo una complicata vita matrimoniale plurima) e deciso a diventare un indigeno. Ma per poter rientrare a pieno titolo nella nuova comunità scelta Johnny, "l'uomo senza donna", dovrà accettare le regole del villaggio e accettare la convivenza con una vedova di mezz'età.
I racconti che compongono la raccolta, alcuni incentrati su un singolo protagonista, altri più corali, sono: La fontana, Una lettera d'amore non spedita, Un anno a Regent's Park, La signora Fortescue, Vantaggi collaterali di un'onorata profesisone, Una vecchia e il suo gatto, Leoni, foglie, rose..., Spie che ho conosciuto, Rapporto su una città minacciata, Una storia un po' spinosa, L'altro giardino, La tentazione di Jack Orkney. Tra i temi la solitudine, il desiderio di liberazione morale e fisica, il senso claustrofobico della vita cittadina e borghese rispetto a quella libera e selvaggia delle grandi distese africane, l'essenziale interazione con animali e natura.

La storia di un uomo che non si sposava e altri racconti di Doris Lessing
Titolo originale: The Story of a Non-Marrying Man and Other Stories
Traduzione di Riccardo Mainardi
340 pag., Euro 8.00 - Edizioni Guanda (I tascabili della Fenice)
ISBN 88-8246-505-5

Le prime righe

LA FONTANA

Potrei cominciare così: c'era una volta un tale che si chiamava Ephraim e che abitava a... ma per me questa storia ha inizio con la nebbia. A Parigi la nebbia ritardò di un paio d'ore un volo per Londra. Di conseguenza un gruppo di viaggiatori sedeva intorno a un tavolo bevendo caffè e chiacchierando per ingannare il tempo.
Una donna del Texas raccontava divertita di aver lanciato delle monetine nella fontana di Trevi, a Roma, perché si dice che porti fortuna; ma da quel giorno era stata perseguitata da una serie di piccole sventure. Un canadese disse di aver speso troppi soldi durante una vacanza, e di essere stato tentato, tre giorni prima, davanti alla stessa fontana, di estrarre le monete con l'ausilio di una calamita approfittando del momento in cui nessuno lo guardava. Qualcuno disse che la sera prima, in un teatro di Berlino, aveva assistito a una commedia nella quale una ragazza sparpagliava quattrini sulla scena con magniloquente spregio. Questo spunto ci indusse a parlare delle circostanze in cui il denaro viene bruciato, calpestato, sparso ai quattro venti o fatto oggetto di altre forme di rituale vilipendio. Strano discorso, in verità, dal momento che nella vita nessuno compie mai gesti siffatti. "Non è vero", obbiettò una matrona di New York. Lei aveva veduto con i suoi occhi due o tre figli dei fiori dar fuoco ai soldi su un marciapiede per dimostrare quanto lo disprezzassero. Ma a suo giudizio quel loro contegno valeva soltanto a dimostrare che avevano genitori danarosi. (Questo dettaglio aiuta a individuare l'epoca della storia, o per lo meno della nebbia.)

© 2002 Ugo Guanda Editore


L'autrice

Doris Lessing, nata in Iran nel 1919, ha vissuto a Rhodesia i primi trent'anni di vita. Trasferitasi in Inghilterra, nel 1949 ha pubblicato il primo romanzo, L'erba canta. Fra le sue opere: I figli della violenza, La noia di essere moglie, Il taccuino d'oro, L'estate prima del buio, Il diario di Jane Somers, La brava terrorista, Se gioventù sapesse, Il quinto figlio, Ben nel mondo, Un matrimonio per bene, Il sogno più dolce.


Di Grazia Casagrande
e Giulia Mozzato


25 ottobre 2002