Gli autori italiani - gli autori stranieri - la critica letteraria - sorrisi d'estate - una vacanza di bestseller
Un agosto in noir

Nel caldo dell'estate qualche brivido può giovare, così vi consigliamo di leggere almeno un libro tra quelli che vi segnaliamo. Parliamo infatti di "gialli d'autore", di quei romanzi che utilizzando il genere sanno costruire storie avvincenti e personaggi indimenticabili. Educazione di una canaglia è scritto da Edward Bunker, già noto al pubblico italiano per Come una bestia feroce. Questo autore che ha personalmente sperimento la durezza delle peggiori carceri californiane ci conduce con agghiacciante lucidità nel mondo spietato della malavita americana.
Molte le donne che scrivono gialli, tra queste ne ricordiamo due, tra le più interessanti, una americana e una italiana. La prima, Elizabeth George, con Cercando nel buio ha costruito un romanzo "classico" nella trama e nei personaggi, ma non per questo (anzi forse proprio per la magistrale professionalità della narrazione) meno avvincente. Molto diverso il testo di Danila Comastri Montanari che vi proponiamo: Ricette per un delitto. 10 racconti gialli, accompagnato da Curiosità gastronomiche a cura di Rita Boni. Si tratta di dieci racconti storici, densi di mistero che possono essere accompagnati (attenti al veleno!!) da dieci antiche ricette che provengono da diverse regioni italiane. Molti ammiratori (e molte ammiratrici) della giallista bolognese di certo troveranno davvero stuzzicante questa piccola raccolta.
Parliamo poi di testi collettivi, cioè di raccolte di racconti scritti da maestri del genere. Il vantaggio di questo tipo di pubblicazione è di poter concludere nell'arco di un unico tempo/lettura una storia. Cronache di delitti lontani, edito da Hobby & Work offre il frutto di scrittori italiani e statunitensi di grande rilievo, (tra questi ricordiamo tra i più noti, Leonardo Gori, Ben Pastor, Mario Spezi, Graziano Braschi). Gli ambienti in cui questi scrittori ci introducono sono tra i più diversi: dai salotti eleganti e dai caffè più raffinati alle sordide periferie e alle borgate più malfamate.
Tre assi del noir italiano, Eraldo Baldini, Carlo Lucarelli e Giampiero Rigosi con Medical thriller ci scardinano invece alcune certezze: che cosa è salute e che cosa è malattia? l'arte medica opera per la nostra vita o per la nostra morte? Il mistero si nasconde nei laboratori di ricerca, tra i magazzini di medicinali e in mezzo ai camici bianchi.
Infine ricordiamo il recentissimo Falange armata di Carlo Lucarelli. La notorietà televisiva conquistata da questo caposaldo della scuola bolognese non gli ha certo tolto ispirazione. Ambientato in una Bologna oscura, tra gruppi giovanili e violenza neonazista il romanzo vede in azione l'antieroe protagonista di altre opere di Lucarelli, il sovrintendente Coliandro a cui tantissimi lettori sono già affezionati.


Di Grazia Casagrande
e Giulia Mozzato


2 agosto 2002