musicaitaliana.com

I libri su Gianni Morandi sono ordinabili presso Internet Bookshop

I video con Gianni Morandi sono ordinabili presso Internet Bookshop



Gianni Morandi

La simpatia e la spontaneità sono le sue doti, un'allegria così comunicativa da raccogliere l'ammirazione dei più giovani come delle nonne: questo è Gianni Morandi, un eterno ragazzo dal sorriso accattivante e, per fortuna, anche un buon lettore.

Che libri hai letto da bambino?

Il Capitale di Karl Marx.

Ma quanti anni avevi?

No, non è stata una mia scelta infantile... mio padre me lo leggeva a voce alta. Sembra una follia, ma è la pura verità. Ma non si è limitato al Capitale, poi è passato a Due passi avanti e uno indietro di Lenin, alla Storia del Partito Comunista Bolscevico di Stalin, alle Lettere dal carcere di Antonio Gramsci, e ha completato le mie letture infantili con il Che fare? di Lenin...

E da adolescente? I libri scelti da te e non da papà?

Mio padre mi ha condizionato anche nell'adolescenza, e anch'io ho continuato su quella linea.

E adesso?

Adesso sono un grande appassionato di scrittori veramente classici, importanti. Ho già letto tre o quattro volte l'Idiota di Dostoevskij, così come amo Flaubert in generale, e in particolare L'educazione sentimentale. Le opere di Dostoevskij le ho assimilate negli anni, così come mi è capitato per I promessi Sposi, che ho letto in quattro diverse fasi della mia vita e ho sempre riscoperto come il più bel romanzo della nostra letteratura.

Ai tuoi figli cosa leggevi quando erano piccoli?

Le favole dei fratelli Grimm. Anche in questo caso dei classici...

Di Grazia Casagrande


2 agosto 2002