LA MATITA E LA PENNA

Vincenzo Cerami e Silvia Ziche
Olimpo s.p.a. Caccia grossa

"Mi dica: è un mostro subdolo, potente, viscido, sfuggente, carismatico, con un grande potere sulla volontà degli uomini?
Sì! Ma come fa a saperlo?
Si sieda. Credo sia meglio che le racconti tutto dall'inizio..."

Ricordate la prima puntata di questa "saga olimpica"? Abbiamo lasciato tutti i protagonisti felici e soddisfatti. Gli umani, ormai esauditi in ogni desiderio, e gli dèi, finalmente presi in considerazione, amati, ricordati da una folla frenetica ed esagitata. Insomma, un vero paradiso, se così si può dire. Eppure Giove non si sente soddisfatto e, malgrado molte sedute psicoanalitiche e dosi massicce di Tavor, si sente minacciato da qualcosa o da qualcuno che non individua in mezzo a uomini e dei entusiasti ed esaltati. Il "mitico" Giove decide di trasformarsi in un comune mortale per capire cosa gli causi questo tormento interno e chi lo minacci. Dopo pochi minuti in queste nuove vesti, lo troviamo assatanato come tutti gli altri uomini, posseduto dal demone del denaro, degli acquisti, della soddisfazione materiale... Ecco cosa succede! È uno spaventoso demone a possedere gli esseri umani. Come "stanarlo"? Con un cane, ovviamente, che ne fiuti le tracce. Un cane? Ma certo, Cerbero, chi meglio di lui? Non che Cerbero sia un cagnolino grazioso e docile, ma tant'è, questo c'è a disposizione. Giove e Bacco, anch'egli depresso per mancanza di lavoro in un mondo in cui tutti sono già allegri autonomamente, partono alla ricerca del demone. Ma a far tornare tutto alla normalità sarà soprattutto un'idea brillante di Giove e il la capacità persuasiva di una vecchia ragioniera piuttosto lesta di mano.
Ancora una volta una storia ironica, non priva di riferimenti alla realtà, raccontata con umorismo e disegnata con il tratto ormai inconfondibile di Silvia Ziche. Una collaborazione, quella tra Cerami e la Ziche, che ci auguriamo non termini qui.

Olimpos.p.a. Caccia grossa di Vincenzo Cerami e Silvia Ziche
113 pag., Euro 10.50 - Edizioni Einaudi (Stile libero n.966)
ISBN 88-06-16214-4

Una pagina



© 2002 Giulio Einaudi editore


Gli autori

Vincenzo Cerami ha esordito nel 1976 con Un borghese piccolo piccolo. Ha scritto inoltre L'ipocrita (1991), La gente (1993), La lepre (1997), i Consigli a un giovane scrittore (1996), Fattacci (1997), Fantasmi. È autore di testi drammaturgici in prosa e in musica. Nel 1999 è uscito nella collana "Stile libero" il racconto musicale Canti di scena, realizzato insieme al maestro Nicola Piovani. Cerami ha inoltre realizzato sceneggiature cinematografiche per alcuni fra i piú importanti registi italiani. Insieme a Roberto Benigni ha scritto Il piccolo diavolo, Johnny Stecchino, Il mostro e La vita è bella.

Silvia Ziche (1967) è una delle disegnatrici di punta della scuderia Walt Disney. Per "Musica!" di "Repubblica" realizza una serie di strisce su testi di Vincenzo Cerami. Disegna storie per "Topolino" e collabora da anni con "Smemoranda", "Linus" e "Cuore".


Di Grazia Casagrande
e Giulia Mozzato


24 maggio 2002