NARRATIVA ITALIANA

Valerio Evangelisti
Black Flag

"Mah, impossibile per il momento arrivare a delle conclusioni. Pantera si calcò sul capo il cappello tutto deformato e sbottonò la palandrana sul ventre. Il contatto delle dita con la cintura gli fece rimpiangere il revolver. Per un uomo come lui, quella mancanza equivaleva alla perdita dell'unico amico che avesse al mondo."

Valerio Evangelisti è noto al pubblico italiano per la sua serie di sette romanzi fantastici ambientati nel 1300 che vedono protagonista Nicolas Eymerich l'Inquisitore, un ombroso e intelligentissimo domenicano alle prese con misteri oscuri che ha fruttato al suo autore il premio "Urania" per la science-fiction e un grande successo di critica e di vendite (si parla di un milione di copie vendute in totale). Il mistero pervade anche questo romanzo, di altra matrice storica e letteraria. Il paesaggio è quello di un film western ambientato nell'Ottocento. La colonna sonora è punk, con dirette allusioni a quel mondo visionario e post-psichedelico nato tra la fine degli anni Settanta e l'inizio degli Ottanta. Al centro della storia un Uomo Lupo, personaggio inquietante su cui si riversa quella ancestrale paura del diverso, dell'inafferrabile e del feroce che spesso si è riversata con rabbia proprio nei confronti di questo animale. Ma protagonista in realtà è Pantera, un pistolero e stregone (palero), che con l'aiuto dello sciamano Lupo Bianco e della prostituta irlandese Molly tenta di guarire l'Uomo Lupo. L'epoca storica in cui il romanzo è ambientato non ha nulla a che vedere con il punk: siamo nel 1864, in piena Guerra civile americana. Ma, come sottolineano unanimemente i critici, quello slogan ripetuto nella storia, "No future", è mediato proprio dall'era punk e da movimenti giovanili che arrivano fino ai contemporanei no-global. "È la stessa poetica di Eymerich - ha dichiarato l'autore in una recente intervista a Loredana Lipperini per La Repubblica - anche il suo Medioevo ha un forte aggancio con il presente e, similmente al Far West di Black Flag, è un mondo selvaggio e pieno di fascino, che allude ad una società fondata sulla violenza, priva di leggi e di veri freni morali". Rapidi ma incisivi flash su un futuro anche molto lontano, che lo scrittore ha scelto di inserire nel racconto, sottolineano ulteriormente questa visione pessimistica del domani, in cui una certezza apparentemente c'è: sarà un catastrofico mondo in cui prevarrà solo la follia.

Black Flag di Valerio Evangelisti
217 pag., Euro 8.20 - Edizioni Einaudi (Tascabili. Stile Libero 960)
ISBN 88-06-16094-X

Le prime righe

Porphyria

Premessa

We have seen their kind before. They're the heirs of all the murderous of the 20th century. By sacrificing human life to serve their radical visions, by abandoning every value except the will to power, they follow in the path of Fascism, Nazism and Totalitarianism. And they will follow that path all the way to where it ends in history's unmarked grave of discarded lies.

GEORGE W. BUSH, Discorso al Congresso, 20 settembre 2001.

Ciò che era terrificante era il rombo profondo del crollo: da un lato assordava, dall'altro aveva una risonanza cupa, di borborigmo sordo e malefico. Schegge di vetri infranti, di cemento armato ridotto a detriti, di mattoni sminuzzati cadevano in una pioggia fittissima. Dal cielo precipitavano tubi roventi cui il calore aveva conferito strane forme, rotoli imbizzarriti di cavo elettrico, lastre di cristallo affilate come ghigliottine. Una nube colossale di polvere, biancastra e collosa, si levava dalle voragini aperte al suolo. Aveva mutato la gente in strada, dieci isolati più in là, in mummie farinose, brancolanti attonite sull'asfalto che vibrava e si spaccava. Tutti gridavano a gola spiegata, ma il fragore dei crolli ripetuti risucchiava l'urlo. Attorno non c'era che fuoco; in alto non c'era più il cielo ma, oltre la nuvola opaca, qualcosa di morto.
- Perché tutto questo? - A Sheryl Woods non importava essere udita, né avere una risposta. Si sgolava per non impazzire. La consolazione delle lacrime non esisteva più, per lei: aveva le ghiandole prosciugate. - Perché l'hanno fatto?

© 2002 Giulio Einaudi Editore


L'autore

Valerio Evangelisti, dopo Nicolas Eymerich, Inquisitore, del 1994, ha pubblicato con crescente successo altri sette romanzi del ciclo di Eymerich. Altri suoi romanzi: Metallo urlante (1998), di cui Black Flag è il proseguimento.


Di Grazia Casagrande
e Giulia Mozzato


24 aprile 2002